Rosamaria Montibeller da Novara a Busto

La ventottenne opposta brasiliana è il primo rinforzo ufficiale per la formazione allenata da Marco Russo
Rosamaria Montibeller da Novara a Busto© Unet e-Work
TagsMontibellerUnet E-Work

BUSTO ARSIZIO  (VARESE)- Inizia con il botto la campagna acquisti della Unet e-work Busto Arsizio per la stagione 2022/23! Dopo aver confermato in blocco lo staff tecnico e medico, la società biancorossa annuncia oggi ufficialmente la prima giocatrice che farà parte del nuovo roster: Rosamaria Montibeller, stella brasiliana classe 1994, sarà l’opposto del rinnovato team di Marco Musso.  Rosamaria Montibeller non è solamente un’atleta di grandissimo spessore, ma anche una delle pallavoliste più amate a livello mondiale, come dimostra il suo seguito sui social dove conta oltre un milione di followers.

LA CARRIERA-

L’atleta, originaria di Nova Trento, è in Italia dal 2019 ed ha giocato nella prima stagione a Perugia, per poi passare a Casalmaggiore nel 2020/21 e nell’ultimo anno alla Igor Gorgonzola Novara. Precedentemente in Brasile ha debuttato nella Superliga Série A, rimanendo con il São Caetano fino al 2013. Nel successivo biennio ha vestito la maglia di Campinas e Pinheiros e nel 2015 è approdata al Minas dove è rimasta per un triennio, vincendo nel 2018 il campionato sudamericano per club (migliore schiacciatrice dell’edizione). Nel 2018-19 è passata al Praia Clube, con cui ha vinto la Supercoppa brasiliana.

Notevole il percorso con la nazionale carioca, con la quale ha giocato da titolare la fase finale delle ultime olimpiadi di Tokyo: nel 2015 il debutto in nazionale maggiore, con cui ha conquistato l’argento ai XVII Giochi panamericani, seguito da altri due argenti alla Volleyball Nations League 2021 e ai Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo e dall’oro al campionato sudamericano 2021.

LE PAROLE DI ROSAMARIA MONTIBELLER-

« Sono felicissima di continuare la mia carriera in Italia, sarà la mia quarta stagione qui e alla UYBA voglio tornare protagonista sul campo dopo una stagione non semplice per me in cui ho avuto poco spazio. La UYBA è una società seria con una grande storia: ogni anno lotta per le posizione di vertice e tutti mi hanno parlato benissimo dell’ambiente di Busto Arsizio. Sono già stata a visitare la mia nuova casa, la e-work arena, e non vedo l’ora di poter giocare in uno dei palazzetti più belli e pieni di tifosi. Durante l’estate sarò impegnata con la nazionale per la Nations League e per i mondiali, ma poi le mie energie saranno tutte per la UYBA; so che la società sta facendo un buon lavoro per allestire una squadra molto nuova ed interessante: dai nomi che ho sentito credo che potremo fare davvero un’ottima stagione. Come obiettivo potrei dire che dovremo darci quello di provare a lottare per la semifinale, ma tutto può succedere ».

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti