Giuditta Gualdi completa il roster della UYBA

Arriva dalla Futura Giovani la centrale classe 1995 fortemente voluta dalla società del presidente Giuseppe Pirola anche per i forti rapporti con il territorio
Giuditta Gualdi completa il roster della UYBA
4 min
TagsGualdiUYBA

BUSTO ARSIZIO (VARESE)- La UYBA Busto Arsizio completa la rosa per la stagione 2022/23 con l’annuncio del passaggio in maglia biancorossa della centrale Giuditta Lualdi, nata proprio a Busto Arsizio e in arrivo da una positiva stagione in A2 con la Futura Volley.

LA CARRIERA-

Giuditta Lualdi, classe 1995, 186cm di altezza, inizia nel 2011 con Castellanza, in Serie D, nella stagione 2012-13 passa alla Junior Casale di Casale Monferrato, in Serie B2: con lo stesso club resta anche nell’annata successiva in Serie B1.
Nella stagione 2014-15 viene ingaggiata da Bolzano, in Serie A2, con cui si aggiudica la Coppa Italia di Serie A2, per poi vestire la maglia di Montichiari, in Serie A1 per due anni fino al 2017.
Nella stagione 2017-18 difende i colori di Chieri mentre nel 2019/20 passa alla Consolini di San Giovanni in Marignano. Per il campionato 2020-21 firma per la Futura Volley Giovani, sempre in Serie A2. Ora la nuova avventura sotto la cupola della e-work arena.
L’arrivo di Giuditta Lualdi, oltre ad avere un significato sportivo importante per le qualità dell’atleta, è stato fortemente voluto dalla società del presidente Giuseppe Pirola anche per i forti rapporti con il territorio che la giocatrice ha saputo tessere negli anni. Proprio per questo motivo Giuditta continuerà a sviluppare insieme alla UYBA e a Think Soluzioni Creative, partner della squadra, nuovi percorsi valoriali che verranno via via presentati durante la stagione.

LE PAROLE DI GIUDITTA GUALDI-

« In seconda superiore, 12-13 anni fa, avevo confidato ad una mia cara amica di avere come sogno quello di giocare nella squadra di Busto Arsizio, l’allora Yamamay. Ora che è ufficiale mi ha chiamata e mi ha detto: hai realizzato il tuo desiderio. Non posso descrivere come mi possa sentire, seguo la squadra da prima del triplete del 2012 e davvero ho sempre sognato di vestire quella maglia e giocare in quel palazzetto. Il percorso per arrivare qui è stato lungo: la prima esperienza fuori casa a Casale Monferrato mi ha portato a capire le responsabilità, sia sportive che umane. Il primo assaggio dell’A1 a Montichiari è stato fondamentale per aver condiviso lo spogliatoio con tante atlete esperte, mentre nell’A2 ho sempre lottato per dimostrare di poter essere una giocatrice di alto livello per la categoria e questo è stato costantemente un grande stimolo per me. Ricordo con piacere gli anni a San Giovanni in Marignano perchè al di là dei risultati della squadra, penso che a livello personale io abbia fatto bene come giocatrice e che sia cresciuta come persona. Gli ultimi anni alla Futura Volley Giovani sono stati sicuramente al di sotto delle aspettative, sia della società che mie personali, ma sono stati comunque importanti per arrivare fino a qui. La nuova UYBA mi piace e come al solito, oltre a portare grandi nomi nel roster, la società riesce sempre a costruire squadre estremamente competitive: il pensiero di giocare con Carli Lloyd mi emoziona, così come trovare tante giocatrici che conosco già fuori dal campo, come Alice Degradi, Sofia Monza, Rossella Olivotto, Chiara Bressan, Loveth e Rosamaria: lei è fortissima ed ha una personalità incredibile. Mi sembra un gruppo composto da persone molto positive, entusiaste: credo che nessuno possa pensare di passarci sopra facilmente. Escluse le ragazze confermate, tutte le altre vogliono dimostrare il proprio valore magari dopo stagioni non facili. Sono sicura che tutte vorranno fare bene perchè sono nell’ambiente giusto dove lavorare al massimo. Non è infatti un caso che a Busto Arsizio molte giocatrici tornino sempre volentieri.
Le mie attività sociali sul territorio? Credo molto nella beneficenza, non perchè faccia figo farla, ma perchè mi fa sentire bene come persona: la mia famiglia ha dei principi di comunità e convivialità incredibili di cui vado fiera e questo mio impegno deriva dai valori che la mia famiglia mi ha trasmesso. Credo che dobbiamo cercare di vivere sempre al meglio quello che la vita attorno ci dà, valorizzandolo, piuttosto che andare sempre a cercare il bello altrove ».


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti