Vallefoglia sbanca Firenze e torna a sognare i Play Off

Avvincente sfida a Palazzo Wanny che ha visto la squadra di Mafrici andare avanti due set, venire rimontata, e poi imporsi al 5° 2-3 (21-25 23-25 25-23 25-22 13-15). Per le toscane stop dopo cinque vittorie consecutive
Vallefoglia sbanca Firenze e torna a sognare i Play Off© Legavolley Femminile
5 min

FIRENZE- Serviva una vittoria alla Megabox Ond. Savio Vallefoglia, nell'anticipo della 7a di ritorno, per credere nelle possibilità di rimonta sull’ottavo posto, ultimo valido per l’accesso ai playoff. E la vittoria, seppur sofferta, è arrivata dopo due gare a secco: a Palazzo Wanny contro Il Bisonte Firenze, le biancoverdi di coach Mafrici gioiscono al tie-break, dopo essere andate in vantaggio sul 2-0 prima della reazione veemente delle padrone di casa, che hanno riportato il match in equilibrio. Le urbinati si portano così a -6 dalla zona playoff, con le toscane che invece accorciano a -1 dal gruppo formato da Busto Arsizio, Casalmaggiore e Bergamo.

Il primo set è un esaltante punto a punto, che si prolunga fino a metà frazione (14-14).Poi salgono in cattedra Drews (7) e Kosheleva (5), che permettono alle compagne di avanzare e passare sull’1-0. Cambio di campo sulla scia del primo parziale ma questa volta sono le bisontine a guadagnarsi il primo piccolo vantaggio e a mantenerlo per buoni tratti del gioco. Ma è ancora una grande Drews (8) a vincere il confronto diretto con Nwakalor (7) e a portare sul finale le compagne sul 2-0. La partita sembra indirizzata ma la squadra di coach Parisi non ci sta: forte dei cinque risultati utili consecutivi non perde la fiducia e torna sul taraflex più agguerrita che mai. All’inizio fulminante di Firenze risponde però Vallefoglia e anche questo parziale rimane in equilibrio fino agli ultimi scambi, dove questa volta ha la meglio il gioco corale delle padrone di casa, ben orchestrato da Lia Malinov, e il muro bisontino con Sylves (3 blocks nel set): 25-23 e 1-2. Subisce il contraccolpo la squadra ospite, che nel quarto parziale non riesce a trovare il ritmo giusto per chiudere la contesa. Herbots e Nwakalor combinano per 10 punti e, nonostante il buon ritmo a muro (6), Vallefoglia si trova costretta al tie-break. Il finale è concitato: Vallefoglia fa registrare i primi due ace dell’incontro che valgono lo 0-2, indirizzando l’incontro. Herbots non molla, ma Kosheleva risponde e le tigri allungano. Il Bisonte si affida a Nwakalor (3-7) e non lascia andare troppo avanti le biancoverdi. Si arriva fino al 10-14 per la Megabox con un punto di Kosheleva, ma Firenze non molla, annullando tre match point. Ma proprio quando ogni sforzo sembrava inutile, ancora una sontuosa Drews chiude la partita sul 13-15, guadagnandosi meritatamente la palma di MVP con i suoi 28 punti (38%). Straordinarie anche capitan Kosheleva (25 con il 40%) e D’Odorico (18), mentre per le padrone di casa si ferma a quota 22 Nwakalor (20%) e non va oltre i 15 Herbots (21%).

I PROTAGONISTI-

Carlo Parisi (Allenatore Il Bisonte Firenze)- « Mi dispiace per come è andata perché a un certo punto sembrava l’avessimo ripresa, invece l’inizio del quinto set è stato determinante: ci abbiamo provato ma non è andata bene. E’ stata una partita molto difficile per noi, perché non siamo state lucide come al solito e non siamo riuscite nel corso della partita a leggere le situazioni come le avevamo preparate: qualcosa di buono lo abbiamo fatto ma non è stato sufficiente, anche per le potenzialità di Vallefoglia. Dobbiamo guardare il bicchiere mezzo pieno, perché a un certo punto sembrava una partita persa 0-3, invece anche se in maniera un po’ casuale siamo riusciti ad allungarla: un pizzico di rammarico rimane, ma alla fine abbiamo portato a casa un punto invece che zero ».

Andrea Mafrici (Allenatore Megabox Vallefoglia)- « Non siamo stati bravi a chiudere questa partita, che sicuramente non è stata bella, ma la vittoria è importante soprattutto per il morale. Abbiamo bisogno di punti, anche negli scontri diretti. L’equilibrio e la concentrazione sono gli aspetti più difficili da allenare, dobbiamo continuare a lavorarci, prendendo fiducia, nei meccanismi con le compagne, e soprattutto nei propri mezzi ».

IL TABELLINO-

IL BISONTE FIRENZE – MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA 2-3 (21-25 23-25 25-23 25-22 13-15)

IL BISONTE FIRENZE: Van Gestel 10, Sylves 10, Malinov 3, Herbots 15, Graziani 12, Nwakalor 22, Panetoni (L), Knollema 2, Adelusi 1, Guiducci. Non entrate: Alhassan, Kosareva, Lapini (L), Lotti. All. Parisi.

MEGABOX OND. SAVIO VALLEFOGLIA: Aleksic 7, Hancock 5, Kosheleva 25, Mancini 8, Drews 28, D’odorico 18, Sirressi (L), Piani 1, Barbero, Laza’ro Castellanos, Papa. Non entrate: Berti, Ioni (L), Furlan. All. Mafrici. ARBITRI: Giardini, Venturi.

 NOTE –Durata set: 28′, 28′, 34′, 28′, 20′; Tot: 138′.

MVP: Andrea Carrie Drews (Megabox Vallefoglia)

Spettatori: 802


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti