Play Off Challenge: successi per Firenze e Casalmaggiore

Nella 1a giornata la squadra di Parisi sbanca Chieri (Girone A), le rosa superano in casa Pinerolo (Girone B)
Play Off Challenge: successi per Firenze e Casalmaggiore© Trasporti Pesanti
12 min

ROMA- Partono con il piede giusto Il Bisonte Firenze e la Trasportipesanti Casalmaggiore nella 1a Giornata dei Play Off Challenge. Nel Girone A le toscane allenate da Carlo Parisi sono andate a vincere sul campo della Reale Mutua Fenera Chieri con un netto 0-3 firmando una grande impresa sul campo della quarta forza della Regular Season. Nella partita valida per il Girone B la Trasportipesanti Casalmaggiore supera in tre set la Wash4Green Pinerolo sfatando quello che è stata un tabù nel corso della stagione.

LE DUE SFIDE-

REALE MUTUA FENERA CHIERI - IL BISONTE FIRENZE- 

Prosegue il magic moment de Il Bisonte Firenze, che travolge anche la quarta forza del campionato, la Reale Mutua Fenera Chieri, con un netto 3-0, iniziando nel migliore dei modi la fase Round Robin del Play Off di qualificazione alla Challenge Cup: il terzo successo consecutivo – dopo i due contro Cuneo – permette alle bisontine di guadagnarsi un match point per la finale del 7 maggio, che diventerà realtà in caso di successo a Busto nella seconda giornata in programma domenica. La squadra di Parisi è entrata in campo decisa e motivata, e non ha lasciato scampo alle piemontesi, grazie a una prestazione praticamente perfetta di tutte le giocatrici in campo trascinate da capitan Britt Herbots, alla fine MVP con 14 punti (di cui 13 fra secondo e terzo set) e il 46% in attacco.

Coach Parisi schiera Malinov-Nwakalor, Van Gestel-Herbots, Alhassan-Graziani e Panetoni libero, mentre Bregoli risponde con Morello-Grobelna, Villani-Cazaute, Weitzel-Butler e Spirito libero.

Molto buono l’inizio di Firenze, che spinge in battuta e trova l’1-5 con l’ace di Nwakalor e il mani-out di Van Gestel, poi entra in partita Chieri e impatta con Weitzel e Cazaute (7-7): Il Bisonte riparte col murone di Alhassan (9-12), Bregoli decide di chiamare time out ma la concentrazione rimane alta e Alhassan trova il primo tempo dell’11-15. Sul 14-17 arriva il doppio cambio per la Fenera con Bosio e Storck per Grobelna e Morello, ma Weitzel attacca out e poi Nwakalor mura Cazaute per il 14-20: Bregoli chiude il doppio cambio, Il Bisonte commette i primi errori del match (18-22) e allora Parisi chiama time out, con la sua squadra che ne esce bene con Alhassan (18-23), per poi chiudere con un primo tempo della stessa statunitense (19-25).

Nel secondo è Chieri a partire meglio con un paio di monster block e con il mani-out di Grobelna (5-0) tanto che Parisi deve chiamare subito time out: dal 7-2 le sue ragazze cominciano a carburare (9-6 con Graziani), poi il muro di Alhassan vale il 10-8 e la magia di Malinov riporta Firenze sul – 1 (11-10). La stessa Malinov chiude la rincorsa murando Weitzel per la parità (13-13), Bregoli riprova il doppio cambio con Bosio e Storck per Grobelna e Morello mentre dall’altra parte Parisi inserisce Kosareva al servizio per Alhassan e il muro di Graziani del 15-16 costringe Bregoli a fermare il gioco: Herbots allunga ancora (15-17), Bregoli chiude il doppio cambio e manda in campo Rozanski per Cazaute e una difesa di Malinov cade dall’altra parte del campo per il 16-19, con il coach piemontese che deve spendere il suo secondo time out. Il Bisonte è in trance agonistica, Graziani trova il primo tempo del 17-21 e Van Gestel il mani-out del 17-22, con Bregoli che inserisce Kone per Butler e Alhassan che alla fine chiude col muro del 18-25.

Nel terzo ci sono Rozanski, Kone e Storck per Cazaute, Butler e Grobelna ma l’inerzia rimane a favore delle ospiti che allungano subito con Herbots (3-6), mentre Chieri sbaglia tantissimo e sul 6-11 Bregoli rimanda in campo Cazaute per Villani, per poi chiamare time out sul punto del 9-14 di Herbots: Il Bisonte adesso è in controllo assoluto, Graziani trova il muro del 10-17 e Bregoli prova anche Bosio per Morello, con la sua squadra che accorcia con l’ace di Weitzel (13-17) e Parisi che saggiamente spende il suo primo time out. Dopo un altro ace di Weitzel, Herbots ci mette una pezza con due attacchi di fila per il 14-19, poi la stessa belga trova l’ace del 15-21 e la pipe del 15-22 e alla fine è Nwakalor a chiudere con il mani out del 19-25.

I PROTAGONISTI-

Rachele Morello (Reale Mutua Fenera Chieri)  – « Il Bisonte è un avversario ostico, sono venute qua con tanta voglia di vincere e di far bene come ovviamente avevamo anche noi. Mi dispiace per come è andata: loro hanno sviluppato un buon gioco a partire dal servizio e hanno fatto bene anche in attacco, mentre noi avremmo potuto far meglio nella fase muro difesa e soprattutto commettere qualche errore in meno, visto che di solito non ne facciamo così tanti ».

Britt Herbots (Il Bisonte Firenze)- « Sapevamo che non era una partita semplice, perchè Chieri nel corso della stagione ha fatto vedere quanto è forte: noi siamo arrivate qui con la testa abbastanza libera, ci siamo dette di giocarcela come sappiamo e l’importante sarà farlo anche a Busto Arsizio. Due trasferte in quattro giorni sono pesanti ma dobbiamo affrontarle col sorriso, come abbiamo fatto in quest’ultima parte della stagione ».

IL TABELLINO-

REALE MUTUA FENERA CHIERI – IL BISONTE FIRENZE 0-3 (19-25 18-25 19-25)

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Morello, Cazaute 7, Butler, Grobelna 11, Villani 5, Weitzel 9, Spirito (L), Storck 5, Rozanski 4, Bosio, Kone, Nervini. Non entrate: Fini (L), Mazzaro. All. Bregoli.

IL BISONTE FIRENZE: Herbots 14, Graziani 10, Nwakalor 15, Van Gestel 7, Alhassan 6, Malinov 3, Panetoni (L), Knollema 1, Kosareva. Non entrate: Guiducci, Lapini (L), Lotti, Adelusi, Sylves. All. Parisi.

ARBITRI: Caretti, Mattei.

NOTE – Durata set: 22′, 26′, 22′; Tot: 70′.

MVP: Britt Herbots (Il Bisonte Firenze)

Spettatori: 538

TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE - WASH4GREEN PINEROLO-

Un secco tre a zero della Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore che sfata il tabù Pinerolo apre la fase round robin dei Play Off Challenge. Rosa trascinate da una super Lohuis, premiata MVP, con quattrodici punti a referto di cui tre muri e un ace, capitan Dimitrova chiude ad 11, buona prova di Perinelli che chiude con 8 punti, come Frannti, e di De Bortoli in difesa. Due muri a testa per Carlini e Melandri. Esordio per Lara Braga, classe 2003, libero della Serie C targata Vbc.

Ci pensa capitan Dimitrova ad aprire le danze con una diagonale lunga, Ungureanu rimette tutto in parità, 1-1, Carlini di seconda riporta avanti le rosa. Arriva anche il muro di Juliet Lohuis, 3-1, poi l’olandese allunga in fast, 4-1 Vbc. Frantti piazza la sua diagonale e fa 5-1, time out Pinerolo. Lohuis sale in cielo e mette il pallone al centro del campo, 6-2. Bomba a tutto braccio di Frantti, difesa immobile, 8-4, Melandri è attenta sotto rete e allunga. La Vbc Trasporti Pesanti si porta sul 10-4, altro time out  per coach Marchiaro. Si torna in campo e le ospiti fanno infrazione a rete, 11-4. Carlini imbecca bene Lohuis che chiude il suo primo tempo, 14-6. Altra fast di Lohuis che finalizza il suo attacco, 17-9 Casalmaggiore, Dimitrova allunga carambolando tra le mani del muro. Super pipe di Perinelli ben vista da Carlini, 21-11. Tocco morbido di Frantti che manda in confusione la difesa piemontese e fa 22-15. Altro tocco morbido, questa volta di Dimitrova, 23-17. La capitana rosa trova la palla set sfruttando il tocco del muro, 24-17, Akrari annulla la prima. Perinelli chiude in parallela, 25-18. Top scorer: Lohuis 6, Akrari 3

Zago apre la seconda frazione, Carlini di seconda pareggia, 1-1. Si lotta punto a punto, Frantti, trova il 4-4, De Bortoli alza per Dimitrova che non se lo fa dire due volte, 5-4 Vbc. Viene fischiata una doppia a Frantti che regala l’8-6 a Pinerolo, time out per coach Pistola. Primo tempo fortunoso di Melandri che però diventa efficace, 7-10, il murone di Lohuis accorcia, 8-10. Perinelli piazza la sua parallela, 9-11, esce poi il tentativo piemontese, 10-11. Perinelli piega le mani del muro e fa 11-12, Lohuis pareggia i conti, 12-12. Dimitrova spara a tutto braccio e trova il 14-13, Carlini allunga, time out per coach Marchiaro. Si torna in campo ed è Melandri a finalizzare il suo primo tempo. Dimitrova ha il mirino negli occhi, diagonale lunga e 18-16. Sul 18-17 entra Piva per Frantti nel giro di rice. Muro di Lohuis e Gray tocca due volte, 20-18, time out Pinerolo. Perinelli sfrutta il suo ottimo mani out e fa 22-18, Buzzerio poi fa ace, 23-18. Carletti manda out e regala la palla del set a Casalmaggiore, 24-19, la stessa Carletti si fa perdonare subito e annulla la prima. Pinerolo spinge e trova il 21-14, time out per coach Pistola. Sul 24-23 entra Scola per Carlini, Dimitrova costringe all’errore la difesa e chiude 25-23. Top scorer: Perinelli 4, Zago 7

Dimitrova apre le danze nel terzo parziale, poi la sua battuta finisce out, 1-1. Pinerolo si porta avanti ma Carlini di seconda rimette tutto in parità, 2-2, il murone di Lohuis allunga per le rosa, 3-2. Potente mani out di Frantti, 5-4. Bel primo tempo di Lohuis che non perdona, 8-7, poi la centrale olandese in fast allunga. Frantti slega il braccio e non perdona, 13-12, Pinerolo prima pareggia poi manda out la battuta, si gioca sul filo dell’equilibrio, 14-13. Bomba di Dimitrova che lascia la difesa immobile, 15-14. Altro missile di Dimitrova che diventa una sentenza, 16-15, il muro di Perinelli su Ungureanu fa 17-15 e costringe al time out coach Marchiaro. Il primo tempo di Lohuis non trova rivali, 18-16. Ci pensa ancora la centrale olandese a salire in cielo e a piazzare il suo pallone, 20-18, è fuori poi la pipe di Ungureanu, 21-18. Lohuis mette a referto anche un ace che regala il 22-18 alle sue, il muro di Carlini su Grabjer fa 23-18. Melandri trova la palla del match, 24-18, Akrari annulla. La bomba di Frantti chiude 25-19 e l’ultimo punto vede l’esordio di Lara Braga.

I PROTAGONISTI-

Juliet Lohuis (Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore)- « Sono molto felice della mia prestazione ma anche di quella della mia squadra, stiamo state attente e accorte cercando di sbagliare poco soprattutto quando abbiamo visto che loro stavano iniziando a fare diversi errori, Bella vittoria, serviva partire bene. Sono contenta ».

Federica Carletti (Wash4Green Pinerolo)- « Sicuramente nelle due partite di campionato abbiamo fatto delle ottime prestazioni sbagliando pochissimo mentre stasera siamo state altalenanti sbagliando invece troppo. La grinta non ci mancava perché sappiamo che in questo gironcino ogni partita è importante, chiaramente alcune cose non ci sono venute. Testa alla prossima perché sabato ci aspetta Bergamo e non c’è tempo per pensare troppo a questa partita ».

IL TABELLINO-

TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE – WASH4GREEN PINEROLO 3-0 (25-18 25-23 25-19)  

TRASPORTIPESANTI CASALMAGGIORE: Melandri 8, Dimitrova 11, Perinelli 8, Lohuis 14, Carlini 5, Frantti 8, De Bortoli (L), Buzzerio 1, Piva, Braga (L), Scola. Non entrate: Sartori, Mangani, Malual. All. Pistola.

WASH4GREEN PINEROLO: Grajber 3, Akrari 8, Prandi 1, Ungureanu 7, Gray 3, Zago 12, Gueli (L), Carletti 6, Renieri 2, Miao 1, Bussoli (L), Bortoli. All. Marchiaro.

ARBITRI: Pozzato, Verrascina.

NOTE –Durata set: 24′, 30′, 25′; Tot: 79′.

MVP: Juliet Lohuis (Trasportipesanti Casalmaggiore)

Spettatori: 621

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti