Ottava sinfonia per Conegliano, Roma si arrende

Nel recupero della quarta giornata le giallorosse di Cuccarini nulla possono contro lo strapotere tecnico delle Campionesse d'Italia che si impongono 3-0 (25-16 25-16 25-20)
Ottava sinfonia per Conegliano, Roma si arrende© Legavolley Femminile
6 min

VILLORBA (TREVISO)- Al Palaverde nessuna sorpresa nel recupero della 4a giornata: la Prosecco Doc Imoco Conegliano vince 3-0 contro la Roma Volley Club e stacca Novara in classifica. Inizio molto convincente delle giallorosse, che si infrange però davanti al servizio delle pantere (9 ace totali): Haak è asfissiante dai nove metri e oltre a firmare 5 ace mette in seria difficoltà la fase di ricostruzione capitolina nei primi due set. Ma non tutto è da buttare per la squadra di coach Cuccarini che anzi, nel terzo parziale scopre un'ottima Madan Rosales da 10 punti, top scorer delle sue, rimanendo comunque sempre a distanza ravvicinata dalle campionesse d'Italia. Premio di MVP per Sarah Fahr, che chiude con 9 punti come Lubian e Robinson-Cook, dietro all'opposta svedese (due set per lei) e a Lanier.

I sestetti del match vedono le campionesse d’Italia partire con Bugg al palleggio, Haak opposto, al centro Fahr e Lubian, schiacciatrici le USA Lanier e Robinson Cook, libero De Gennaro; la squadra capitolina si presenta con l’ex Bechis in regia, Dezirett opposto, al centro Rucli e Correa, in banda Melli e Rivero, libero Ferrara.

Buon inizio di Roma che prende subito due punti di vantaggio (2-4) e sulla scia dell’entusiasmo sale a +3 (3-6) con il muro di Rucli. Haak e Fahr agganciano a quota 7, poi la centrale azzurra piazza l’ace che dà il primo vantaggio alle padrone di casa (9-8). Con il passare dei minuti le Pantere si scaldano e Bella Haak esplode la potenza del suo braccio con l’ace del 12-9, time out di coach Cuccarini. Il vantaggio delle venete cresce con un turno di battuta micidiale della fuoriclasse svedese, che a suon di ace (ben tre! 7 punti totali nel set) o servizi difficili da recuperare abbatte la resistenza e il morale delle ospiti. Applauditissima la Regina del Nord esce sul 17-9 e da lì De Gennaro e compagne devono solo controllare la reazione delle ospiti per incamerare il primo set per 25-16.

Anche nel secondo set Isabelle Haak continua a martellare in battuta, si presenta subito con due aces, poi spinge ancora risultando devastante per la ricezione ospite: ne beneficiano Lubian a muro e Lanier in contrattacco e la Prosecco DOC Imoco vola via fino al +5, 8-3. Ancora Lubian dimostra di essere completamente ristabilita con un altro bel muro (9-4). Con i colpi vincenti di Rivero e Bici dopo un paio di belle difese la neopromossa capitolina risale a -2 (10-8), ma il muro di Kahlia Lanier dopo una grande difesa di Robinson Cook riporta avanti le Pantere. La fase centrale del set è molto combattuta, le ospiti tengono sulla corda Conegliano con grande applicazione difensiva (16-14). Ci vuole la miglior Prosecco DOC Imoco che trova soluzioni importanti con Fahr, Robinson Cook e Haak per riprendere un cospicuo vantaggio (22-16) con un break imperioso. Sarah Fahr, ottima al centro (4 punti nel set), va a muro, Lanier piazza un ace e arriva la comoda chiusura, ancora 25-16 per le Pantere.

Nel terzo set coach Santarelli dà respiro a Isabelle Haak (5 aces nel match) e getta nella mischia Vittoria Piani. Anche Roma cerca durante il match vari cambi per fronteggiare le ondate gialloblù. Nella fase iniziale la Prosecco DOC Imoco fatica a scrollarsi di dosso le avversarie, ma con ordine e attenzione De Gennaro e compagne dopo il pareggio delle laziali sul 9-9 piazzano in bel break con il muro di Marina Lubian e la buona regia di Madison Bugg che lancia le sue attaccanti.

Anche Kelsey Robinson si iscrive alla festa con l’ace del 13-9. Un 4-0 che è una sentenza amara per Roma Volley che una volta lasciate scappare le campionesse d’Italia le osserva allontanarsi sostenute dai tremila del Palaverde (17-10). Moki De Gennaro e Kelsey Robinson Cook danno spettacolo anche in difesa, Lanier va a segnbo (13 punti, come Haak, con il 57% in attacco per Khalia) Fahr (MVP del match) e Lubian (9 punti) fanno la voce grossa al centro (21-16) e lo striscione del traguardo si avvicina. Roma però si fa minacciosa e risale anche grazie a qualche errore gialloblù fino a -2 (22-20). Nel finale c’e’ spazio anche per l’ormai tradizionale ace di Anna Bardaro prima del muro di Fahr che chiude il match 25-20.

I PROTAGONISTI-

Marina Lubian (Prosecco Doc Conegliano) « Il mio percorso per il completo recupero è ancora lungo ma sono soddisfatta di essere in campo e di quanto sto facendo. Dobbiamo eliminare qualche alto e basso ma possiamo ancora migliorare. Dobbiamo pretendere molto da noi stesse per andare lontano. Gli impegni si susseguono ma abbiamo iniziato bene ».

Sofia Valoppi (Roma Volley Club)- « Aver giocato oggi qui al PalaVerde è stato un onore. Conegliano è un avversario tosto, lo sapevamo. Ci abbiamo messo tanto impegno ma soprattutto molta serenità per provare a divertirci. Abbiamo fatto un buon inizio campionato, ma la strada è ancora molto lunga. Dovremo certamente giocarcela bene e batterci fino alla fine come abbiamo fatto con Casalmaggiore ».

IL TABELLINO-

ROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO - ROMA VOLLEY CLUB 3-0 (25-16 25-16 25-20)

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO: Fahr 9, Haak 13, Robinson-cook 9, Lubian 9, Bugg 1, Lanier 13, De Gennaro (L), Piani 2, Bardaro 1. Non entrate: Wolosz, Plummer (L), Gennari, De Kruijf, Squarcini. All. Santarelli.

ROMA VOLLEY CLUB: Melli 1, Silva Correa 3, Bechis, Rivero 8, Rucli 2, Madan Rosales 10, Ferrara (L), Bici 4, Ciarrocchi 3, Schwan 1, Valoppi, Muzi. All. Cuccarini.

ARBITRI: Giardini, Marconi.

Durata set: 24', 23', 23'; Tot: 70'.

MVP: Sara Fahr (Prosecco Doc Conegliano)

Spettatori: 3033


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti