/

Video

Nicola Dutto incontra la fondazione Laureus Sport for Good Italia

L’incontro tra Nicola Dutto, pilota di moto professionista nel mondo dei rally, vittima nel 2010 di un grave incidente che l’ha costretto sulla sedia a rotelle, e un gruppo di ragazzi con disabilità fisica, cognitiva e problemi socio-familiari, si è svolto a Beinette, in provincia di Cuneo. L’esperienza di sport come metafora di vita in grado di insegnarti ad affrontare anche le sfide che sembrano impossibili, nasce dall’unione sinergica tra Fondazione Laureus Sport for Good Italia e Nicola Dutto e il suo Racing Team. Il percorso si è articolato in diverse tappe: apprendere come orientarsi nella natura attraverso l’uso di mappe e GPS, sperimentare tutti i segreti della mountain bike con escursioni sulle due ruote, tra fango e sassi, nell’erba alta della campagna fino alla condivisione di una notte nella natura come in una vera e propria tappa della Dakar corsa da Nicola. La finalità è stata una proposta sportiva di impatto, volta a verificare le inclinazioni dei ragazzi in modo da avviarli poi alla pratica sportiva più congeniale alle loro attitudini, il risultato è stata un’esperienza di vita, amicizia e abbattimento di ogni barriera e distanza, tutto questo grazie allo sport. Questo è solo uno dei numerosi progetti che Laureus sostiene sul territorio nazionale a favore di bambini e bambine, ragazzi e ragazze che vivono in situazioni di fragilità. Per raccogliere i fondi anche quest’anno la Fondazione ha organizzato la Laureus F1 Charity Night, con il patrocinio del Comune di Milano, che si terrà giovedì 9 settembre nella suggestiva cornice seicentesca di Palazzo Cusani, nel centro di Milano. Sul sito charitystars.com/charitynight è possibile avanzare la propria offerta per le memorabilia, le attività esperienziali e gli oggetti battuti all’asta.

Per approfondire