Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altre Notizie

Vedi Tutte
Altre Notizie

Manny Pacquiao choc sugli omosessuali: «Sono peggio degli animali»

Manny Pacquiao choc sugli omosessuali: «Sono peggio degli animali»
© Reuters

Il pugile sulla via del ritiro dalla boxe è candidato al Senato. Le sue parole hanno scatenato un putiferio nelle Filippine

Sullo stesso argomento

 

martedì 16 febbraio 2016 11:15

ROMA - L’otto volte campione del mondo di pugilato, Manny Pacquiao, ha scatenato una tempesta di critiche nelle Filippine dopo aver definito le coppie gay «peggio degli animali». Giunto al termine di una gloriosa carriera pluridecennale nella boxe, il 37enne cerca di reinventarsi come un conservatore e difensore della Bibbia in vista delle elezioni di maggio nel Paese. Pacquiao infatti è in corsa per un seggio al Senato.
«Vedete animali che si accoppiano con altri animali dello stesso sesso? Gli animali sono migliori perché possono distinguere il maschio dalla femmina», ha detto Pacquiao all’emittente televisiva locale TV5 in un'intervista andata in onda all'inizio di questa settimana. «Se gli uomini si accoppiano con gli uomini e le donne si accoppiano con le donne sono peggio degli animali», ha chiosato il pugile. Dichiarazione che ha creato un putiferio nel Paese. Lo hanno contestato sia comici che attori, sia cantanti che altri uomini del mondo dello spettacolo. C’è chi ha invitato gli elettori a boicottare il pugile, che sta preparando per aprile l'ultimo match, e chi lo ha apertamente attaccato.  
Il matrimonio gay è fuorilegge nelle Filippine a causa della forte opposizione da parte della Chiesa cattolica. I cattolici sono l'80 per cento della popolazione. In questo scenario i matrimoni gay avvengono, ma queste unioni non sono riconosciute dalla Chiesa o lo Stato.

Articoli correlati

Commenti