Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Obstacle Course Race, a Firenze trionfa Diana Hartan

Obstacle Course Race, a Firenze trionfa Diana Hartan

Si è conclusa a Firenze la terza edizione del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race), il circuito nazionale di corse a ostacoli in nove tappe, con Inferno City, gara che ha registrato oltre 2.200 partecipanti

 

lunedì 23 ottobre 2017 11:31

FIRENZE - Si è conclusa a Firenze la terza edizione del Campionato Italiano OCR (Obstacle Course Race), il circuito nazionale di corse a ostacoli in nove tappe, con Inferno City, gara che ha registrato oltre 2.200 partecipanti. La sezione competitiva femminile ha visto trionfare Diana Hartan, ex ginnasta romena che si aggiudica anche il titolo del Campionato Italiano OCR. Stessa sorte, nella categoria maschile, per Stefano Colombo, neo vincitore anche del Mondiale di categoria (25-29 anni) in Canada.  

“Il movimento sportivo delle obstacle course race – ha dichiarato Mauro Leoni, organizzatore di Inferno City e ideatore del Campionato Italiano OCR – è passato in Italia dagli oltre 34 mila partecipanti nel 2016, con un +100% rispetto 2015, agli oltre 41 mila partecipanti nel 2017. Si tratta di un’importante evoluzione che, oltre a dimostrare le grandi potenzialità e la passione legate a questa disciplina, ci fa ben sperare sulla sua crescita futura, non solo in termini di numeri”. Tra le presenze a Firenze, Carolina Alluralde, moglie del calciatore del Trabzonspor (in prestito dal Milan) Jose Sosa, e Rocio Rodriguez, moglie del calciatore dell'Inter Borja Valero.

Ultimi ma sicuramente non meno importanti, il paratleta Andrea Pacini che ha gareggiato in carrozzina supportato dalla squadra dell'Associazione Spingi la Vita Onlus, e i richiedenti asilo della Cooperativa Albatros, che hanno partecipato sia come volontari, sia come concorrenti nella sezione non competitiva.

Sabato 21 ottobre si è tenuta la 9 km con 30 ostacoli, mentre domenica 22 ottobre la 3 km con 20 ostacoli. Il tracciato da 3 km, percorribile sia per i competitivi che per i non competitivi, è stato aperto per la prima volta anche ai minori dai 13 ai 17 anni. L'evento rappresenta una novità assoluta nell'ambito di questa disciplina sportiva e nella sua sezione competitiva ha consentito anche ai giovani atleti di potersi qualificare agli Europei e ai Mondiali OCR 2018. A completare un'edizione sempre più formato famiglia la Baby Inferno dedicata ai piccoli dai 4 ai 12 anni, il cui ricavato verrà interamente devoluto alla Fondazione Tommasino Bacciotti. 

COSA SONO LE OBSTACLE COURSE RACE? - Le Obstacle Course Race sono una disciplina sportiva emergente che unisce corsa su percorsi misti, trail e urbani, e superamento di ostacoli naturali e artificiali. Dagli anni ’90 ha cominciato a diffondersi in USA e in alcuni paesi europei e più recentemente in Italia, dove nel 2015 si è tenuto il 1° Campionato Italiano OCR.

Le OCR sono una disciplina completa, che mette alla prova le capacità psicofisiche e abilità come resistenza, forza, velocità, agilità. Le gare sono aperte a tutti, agonisti e amatori. Su strade sterrate, sentieri, terreni accidentati, gli ostacoli possono consistere in guadi di fiumi, torrenti, scavalcamento di muri di diversa altezza e materiali, trasporto di pesi come tronchi o sacchi, prove di equilibrio, superamento di ostacoli in brachiazione con l'utilizzo di funi o anelli, arrampicate su pareti con appigli, e molto altro.

 

Articoli correlati

Commenti