Atletica

Vedi Tutte
Atletica

La maratona di Londra? Lui l'ha corsa nello spazio!

La maratona di Londra? Lui l'ha corsa nello spazio!
© EPA

L'astronauta britannico Peake ha corso sulla Stazione spaziale in contemporanea ai runners. Ancorato a un tapis-roulant, è andato molto più piano che sulla terra

 di Francesco Volpe

domenica 24 aprile 2016 19:17

Il record del mondo della maratona? E’ di 3h35’21”. No, non stiamo prendendovi in giro. L’ha stabilito oggi a Londra un britannico di 44 anni, Tim Peake. Solo che Peake non correva lungo il Tamigi, bensì 402 km più su: nello spazio! Proprio così. Peake è un astronauta, nonché maratoneta dilettante. Ancorato a un tapis-roulant all’interno della Stazione spaziale internazionale con elastici attorno alle spalle e al petto, ha coperto in assenza di gravità la fatidica distanza dei 42,195 km in 3h35’21”, appunto. Un tempo di gran lunga superiore al suo personale sulla terra (3h18’50”), stabilito nel lontano 1999. In contemporanea il keniano Eliud Kipchoge vinceva la London Marathon per il secondo anno consecutivo, arrivando a soli otto secondi dal mondiale  “terrestre”: 2h03’05”. Mentre correva, Peake ha visto scorrere sotto i propri piedi le strade di Londra in tempo reale grazie ad un iPad. Dallo spazio, l’astronauta è stato anche lo starter ufficiale della gara londinese, attraverso un messaggio registrato di 10 secondi mostrato ai corridori durante il count-down che ha preceduto il via. “Spero di vedervi tutti all’arrivo”, ha concluso Tim. Idealmente c’era pure lui.

Articoli correlati

Commenti