Running

Semplicemente Running

Vedi Tutte
Semplicemente Running

Atletica, Mondiali mezza maratona: l'oro va al keniano Kamworor

Atletica, Mondiali mezza maratona: l'oro va al keniano Kamworor
© Getty Images for IAAF

A Cardiff l'atleta ha conquistato il titolo iridato fermando il cronometro sui 59'10''. Argento al connazionale Bedan Karok (59'36''), mentre il bronzo è andato al britannico Mo Farah (59'59'')

Sullo stesso argomento

 

sabato 26 marzo 2016 19:10

CARDIFF (GALLES) - Il keniano Geoffrey Kamworor ha vinto la gara maschile dei Mondiali di mezza maratona, svoltasi a Cardiff sotto una pioggia di forte intensità. Il neocampione del mondo, che ha corso nonostante una caduta in avvio che gli ha procurato alcune escoriazioni, ha chiuso in 59'10''. Aveva già vinto l'oro iridato della mezza maratona a Copenaghen nel 2014. Anche la medaglia d'argento è andata a un rappresentante del Kenya, Bedan Karok (59'36''), mentre il bronzo è andato al britannico Mo Farah (59'59''). Per quanto riguarda l'Italia diversi i passaggi di Stefano La Rosa: con 14'49''-29'40''-44'38'' sembra poter chiudere sotto l'1h03', ma non appena la pioggia si intensifica il grossetano comincia a perdere vistosamente terreno, scivolando dal ventesimo al 25° posto finale, in 1h04'05''. 

TUTTO SUGLI ALTRI SPORT - CORSPORT TV

LA GARA FEMMINILE - Nella gara femminile partono 86 atlete da 35 nazioni, ma a fare la gara sono le favorite di Kenya ed Etiopia. Il gruppo delle prime 25 si riduce a 14 al passaggio ai primi 5km in 16'31''. Guidano Limo, Jepchirchir e Kipkoech, e la Limo sembra avere la meglio, ma il rientro di Jepchirchir non lascia scampo, e il cronometro recita: 1h07'31'' per la vincitrice, 1h07'34'' per Limo, 1h07'54'' per Wacera, che torna sul podio dopo l'argento di Copenaghen. È tripletta keniana, con le etiope Gudeta e Yalew che scivolano giù dal podio. In un contesto in cui le prime otto posizioni sono colonizzate dai due paesi africani, Veronica Inglese imposta una gara coraggiosa, e alla fine la 25enne di Barletta conclude 16ª (miglior piazzamento per un'europea) in 1h10'59''. Rosaria Console, al rientro in gara dopo la maternità, è 38ª, mentre subito dopo si piazza Anna Incerti (39ª).

Articoli correlati

Commenti