Running

Semplicemente Running

Vedi Tutte
Semplicemente Running

Stramilano velocissima, è dominio africano

Stramilano velocissima, è dominio africano

Tra gli oltre 7000 atleti in gara si aggiudica la vittoria il keniota Felix Kibitok con un tempo di 1h00'11", tra le donne il podio va all'etiope Sutuma Kebede con 1h07'54". Ottimo risultato per le azzurre con tre atlete italiane tra le prime 10

Sullo stesso argomento

 

lunedì 26 marzo 2018 12:31

MILANO – In una splendida giornata primaverile si è corsa la 43esima edizione della Stramilano Half Marathon. La mezza maratona fra le più veloci e competitive al mondo quest’anno ha visto la partecipazione di oltre 7.000 atleti italiani ed internazionali che hanno percorso i 21,097 km partendo da Piazza Castello al tradizionale colpo di cannone. 

Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio il keniota Felix Kibitok con l’eccellente tempo di 1h00’11”, arrivato al traguardo davanti all’atleta eritreo allenato dall’ex atleta azzurro Ruggero Pertile Shumay Solomon (1h00’40”) e al connazionale Paul Mwangi (1h00’42”).

Tra le donne, sul gradino più alto del podio sale Sutuma Kebede che ha tagliato il traguardo dopo 1h07’54”, mentre il secondo e il terzo posto sono andati, rispettivamente, a Ruth Karanja (1h10’15”) e Pauline Esikon (1h12’37”). Ottima prestazione per le azzurre: sesto posto per Alice Gaggi (1h13’40”) seguita da Teresa Montrone (1h17’01”) e Gloria Giudici (1h19’21”).

Anche in questa edizione della Stramilano Half Marathon gli atleti sono stati supportati, lungo tutto il percorso, dagli assistenti di gara, in collaborazione con Training Consultant, riconoscibili da palloncini colorati e dalla divisa Asics, sponsor tecnico della manifestazione.

Nata nel 1976, la Stramilano Agonistica è una gara ufficiale del calendario della FIDAL, Federazione Italiana di Atletica Leggera, e si avvale del sistema di rilevazione dei tempi TDS, chip riconosciuto dall’IAAF, International Association of Athletics Federation, per l’omologazione di eventuali record mondiali. Il percorso è certificato da misuratori IAAF e il tempo ufficiale è attestato dalla Federazione Italiana Cronometristi.

Articoli correlati

Commenti