Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Basket: Allianz in campo a fianco di Geas Basket
© LAPRESSE
Basket
0

Basket: Allianz in campo a fianco di Geas Basket

La storica squadra femminile di pallacanestro di Sesto San Giovanni giocherà in A1 con il nuovo nome: Allianz Geas Basket

MILANO - Allianz scende in campo a fianco del Geas Basket di Sesto San Giovanni, squadra femminile di pallacanestro tra le più blasonate nel panorama italiano. L’annuncio dell’importante partnership è stato dato oggi a Milano, nel corso della conferenza stampa organizzata al 47° piano della Torre Allianz, cui hanno partecipato il Direttore Generale di Allianz S.p.A. Maurizio Devescovi e, in rappresentanza del club sportivo sestese, il Presidente Filippo Penati, la coach Cinzia Zanotti e Giulia Arturi, storico capitano della prima squadra, appena rientrata in serie A1. In base al nuovo accordo triennale di sponsorship, Allianz, Compagnia guidata dall’Amministratore Delegato Giacomo Campora, affiancherà il club rossonero dando il nuovo nome Allianz Geas Basket alla squadra a partire dalla prossima stagione sportiva 2018/2019: è stato quindi presentato in anteprima alla stampa il nuovo logo, che mantiene i tradizionali colori del club, così come la grafica del marchio che ha accompagnato la storia sportiva di successo del Geas. Anche le divise di gioco saranno rinnovate per rappresentare la nuova partnership. 

LE PAROLE DI PENATI - «Per Geas Basket questo che si firma oggi è più che un accordo di sponsorship: è un incontro tra visioni e missioni che hanno molto in comune» ha dichiarato il Presidente di Geas Basket Filippo Penati. «Per noi competere significa, prima di tutto, correttezza e rispetto delle regole, significa impegno e costante miglioramento, significa rispetto per ognuno e, allo stesso tempo, esaltazione del lavoro di squadra. Tutte cose che ritroviamo nel modo di essere e agire di Allianz. Con questa partnership vogliamo dare ai nostri tifosi, alle migliaia di ragazze che hanno indossato la maglia rossonera, per agonismo o solo per sana pratica sportiva e alle loro famiglie, un messaggio forte: quando c'è passione, determinazione e valori, ogni ostacolo può essere superato. E che il successo lo si raggiunge sempre insieme! Se Geas Basket ha una gloriosa storia alle spalle, Allianz Geas ne ha una altrettanto grande davanti, che cominciamo oggi a scrivere» ha aggiunto Penati, che è stato Sindaco di Sesto San Giovanni, Presidente della Provincia di Milano ed è Presidente di Geas Basket dal maggio 2017, avendo preso il testimone da Mario Mazzoleni, patron per nove anni della gloriosa squadra femminile. 

MAURIZIO DEVESCOVI - Il Direttore Generale di Allianz S.p.A., ha affermato: «Siamo orgogliosi di poter supportare il Geas Basket, una squadra con una storia importante nella tradizione italiana della pallacanestro femminile, che ha saputo raggiungere nei tanti anni di attività risultati sportivi di primissimo livello. Questo è stato possibile grazie alla capacità della Società di attrarre, formare e fidelizzare atlete di alto livello sia sportivo che umano. Ed è proprio quest’ultimo aspetto che ci ha convinto a dare il nostro contributo a questa bella realtà, le cui atlete hanno dimostrato dedizione e attaccamento alla maglia, affrontando con sacrificio e determinazione le iniziali difficoltà della passata stagione, raggiungendo addirittura la promozione in A1».

CINZIA ZANOTTI - La coach della squadra, ha sottolineato: «Affrontiamo questa nostra stagione in A1 non dimenticandoci della nostra identità. Con molta gioia siamo riusciti a confermare sei giocatrici della precedente stagione, molte delle quali di provenienza dal nostro settore giovanile. Sappiamo che sarà una stagione impegnativa, ma avremo dalla nostra parte la freschezza e l’entusiasmo di una squadra giovane che cercherà in primis di inserire al meglio le giocatrici nuove. La nostra forza è sempre stato lo spirito di squadra e deve essere un must anche il prossimo anno. La presenza al nostro fianco di un gruppo come Allianz ci darà maggior forza e serenità per affrontare la nostra nuova avventura». Anche Giulia Arturi, capitano e playmaker, ha commentato: «Sono sempre stata orgogliosa di giocare a Sesto San Giovanni, una realtà unica per storia, tradizione, fascino: per questo non mi sono mai spostata da qui in 18 anni di carriera. Ma trovarsi oggi sulle maglie il nome Allianz Geas, noto in tutto il mondo, per noi giocatrici costituisce un favoloso pieno di fierezza e di onore. Non avete idea di cosa possa rappresentare in termini di spinta e di energia uno sponsor di questa fama. Siamo ansiose di potervelo dimostrare sul campo, dove vi sentiremo vicini: abbiamo un buon motivo per dare qualcosa più del massimo. Il nostro grazie, e parlo anche a nome delle compagne, è grande quanto questo straordinario grattacielo che ci ospita».

LA STORIA -  Il Geas Basket di Sesto San Giovanni è una delle più importanti squadre di pallacanestro femminile italiane, con una lunga e gloriosa storia, iniziata nel 1955. Nel 1966 la prima promozione in serie A e, a seguire, la conquista di un palmares che ha fatto la storia del basket femminile: 2 Coppe Italia (una di A1 e una di A2), 8 scudetti tra il 1970 e il 1978 e, il 30 marzo 1978, è stata la prima squadra italiana a conquistare la Coppa dei Campioni contro lo Sparta Praga. Proprio quest’anno sono stati festeggiati i quarant’anni della storica vittoria conquistata da Mabel Bocchi, Rosi Bozzolo, playmaker e mamma di Giulia Arturi, e dalle altre campionesse (la formazione completa del Geas Campione d’Europa 1978: Mabel Bocchi, Rosi Bozzolo, Wanda Sandon,
Lella Battistella, Cristina Tonelli, Dora Ciaccia, Marina Re, Giusy Fogliani, Daniela Cesati, Maria Baldini). Con il rientro nella massima serie, che le compete per storia, tradizione e capacità, il Geas Basket ha annunciato il rafforzamento dell’organico con quattro arrivi e sei conferme in prima squadra: tra le nuove giocatrici, Sophie Brunner, statunitense, classe ’95, eletta miglior giocatrice della squadra Fixi Piramis Torino a fine campionato, e la svedese Kalis Loyd, nata nel 1989, reduce da un’annata in Francia con la maglia delle Flammes Carolo. In arrivo anche due azzurre: Giuditta Nicolodi, ala trentina del 1995, proveniente dalla Gesam Le Mura Lucca, e già capace di esordire in Nazionale. Da Torino, come Brunner, arriva Costanza Verona, palermitana classe 1999, già coinvolta nelle convocazioni della Nazionale Under 20. Sei le conferme nella rosa che ha vinto il campionato A2: oltre a Giulia Arturi, confermata alla guida della squadra cui è legata da sempre (18 anni consecutivi, dopo la storica presenza di mamma Rosi), Beatrice Barberis, Virginia Galbiati, Elisa Ercoli, Veronica Schieppati e la giovanissima Ilaria Panzera, classe 2002.

SETTORE GIOVANILE - Il Geas Basket, oltre alla prima squadra, vanta un settore giovanile di grandissima tradizione, avendo conquistato negli anni ben 18 scudetti di categoria (record italiano), ed essendosi affermato come “miglior fornitore” delle squadre azzurre: anche l’ultima star del nostro basket femminile, Cecilia Zandalasini, attualmente in America nella Wnba, è nata nel club rossonero. La Polisportiva Geas, presieduta da Antonio Nitto, ha circa 7.000 iscritti e aggrega atlete ed atleti in ben dodici discipline: oltre al basket, nuoto, pallanuoto, pallavolo, hockey su ghiaccio, atletica, arti marziali, ginnastica artistica, sci, calcio femminile, vela lago, vela mare, con una prevalenza al femminile.

Vedi tutte le news di Basket

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti