Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eurocup

Vedi Tutte
Eurocup

Basket Eurocup, Roma sfida il suo passato

Il terzo turno delle Last 32 porta al PalaTiziano il Cedevita di Repesa, Ukic e Gordic. Dalmonte: “Hanno vinto in casa del Maccabi, per noi si alza l'asticella”

 

mercoledì 21 gennaio 2015 02:47

ROMA – In attesa di inserire il nuovo arrivato Ndudi Ebi, non ancora tesserabile in Eurocup, il terzo turno delle Last 32 contro il Cedevita Zagabria (ore 20.45, diretta SportItalia) mette l'Acea di fronte a una fetta del proprio passato recente. Il Cedevita è infatti allenato da Jasmin Repesa – tecnico che portò Roma in finale nel 2008 – e schiera in regia Roko-Leni Ukic (anche lui in campo nella squadra del 2008) e Nemanja Gordic, visto dal 2010 al 2012.

MACCABI - Ma contro i croati, arrivati in Eurocup dopo l'eliminazione dalla prima fase di Eurolega, le minacce arrivano anche dalla grande stazza in area con i vari Mario Delas, Zubcic, Bilan e Arapovic, figlio d'arte classe 1996. In vista di una sfida con prezzi dei biglietti piuttosto bassi (curve a 10 euro, per gli abbonati 5 euro in curva e 10 in tribuna) Luca Dalmonte presenta la gara con concetti chiari ricordando che il Cedevita ha già vinto in casa del Maccabi.

DALMONTE – Ecco le parole del tecnico dell'Acea: “Giochiamo contro una squadra che ha dimostrato di essere competitiva nel girone di Eurolega. Le vittorie a Tel Aviv e Berlino e la sconfitta in casa contro CSKA all'ultimo possesso sono fatti, non opinioni. Ukic è il leader che insieme a Gordic fornisce esperienza e qualità a un gruppo di giovani e giovanissimi, dimostrando la progettualità di una squadra che Repesa, uno dei top coach europei, guida. Il Cedevita alza l'asticella di difficoltà tecnico-tattica, di energia e aggressività atletica”.

Per Approfondire