Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

NBA

Vedi Tutte
NBA

Lebron nella storia ma Cleveland perdono ancora

Lebron nella storia ma Cleveland perdono ancora
© AP

James è il giocatore più giovane della NBA a segnare 30.000 punti, traguardo raggiunto nella serata in cui i Cavaliers si arrende a San Antonio. Successi per Golden State e OKC.

 

mercoledì 24 gennaio 2018 09:24

ROMA - Nella notte in cui Lebron James diventa il più giovane giocatore della storia NBA a segnare 30.000 punti (Kareem Abdul-Jabbar, Karl Malone, Kobe Bryant, Michael Jordan, Wilt Chamberlain e Dirk Nowitzki gli altri del “Club”), Cleveland rimedia un’altra sconfitta a San Antonio 114-102. Gli Spurs allungano nel secondo periodo (38-26) e poi gestiscono i tentativi di reazione degli ospiti. Lebron chiude con 28 punti e 9 rimbalzi, doppia doppia per Kevin Love (10 punti e 11 rimbalzi), Popovich la vince grazie ad Aldridge (30, 12/18 al tiro) e Murray (19+10). I Warriors domano i Knicks (123-112) nel finale, Steph Curry segna 17 dei suoi 32 punti nel terzo periodo chiuso 37-26 da Golden State. Kevin Durant (14+14 assist) si fa espellere per un doppio tecnico alla fine del quarto periodo, New York tiene a riposo Porzingis a scopo precauzionale e si affida senza esito a Beasley (21) e Lee (20+5).

 

CELTICS KO - I Lakers battono Boston (108-107), alla quarta sconfitta consecutiva. Decisivo Kyle Kuzma con 28 punti, nel finale Caldwell-Pope sbaglia due liberi a 5" dalla sirena ma la tripla di Smart non entra e i gialloviola possono festeggiare un successo che non è mai banale, contro gli storici rivali di Boston. Sesta vittoria casalinga consecutiva per i Lakers, bene Clarkson (22). I Celtics replicano con Irving (33) e Smart (22). I Thunder vincono la quinta di fila superando Brooklyn 109-108, nel finale Westbrook (32 punti e 6 rimbalzi) segna 4 punti consecutivi e il canestro della vittoria coronando una rimonta partita da -15. Prezioso Paul George (28 punti e 9 rimbalzi), male Anthony (10). I Nets perdono l’ennesima partita in volata ma giocano una grande partita: Harris (19) e Allen (12+11) i migliori.

Articoli correlati

Commenti