Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Verso il campionato: Torino

Verso il campionato: Torino

L'arrivo dello sponsor Fiat è il simbolo del rinnovamento per la squadra che dopo la salvezza ottenuta in extremis ha confermato soltanto Vitucci e White. Wright, Washington e Poeta le certezze

Sullo stesso argomento

 

lunedì 26 settembre 2016 18:17

ROMA – Con l’arrivo di uno sponsor prestigioso come Fiat, Torino è stata una delle regine della off-season. L’arrivo di un marchio così importante per la città è la conferma degli obiettivi dell’Auxilium Cus, che non vuole rivivere i patemi della scorsa annata. Quando, complici tanti errori di gioventù, a sette giornate dalla fine era virtualmente retrocessa. Uno scenario rovesciato grazie ai cinque successi nelle ultime sette gare, che hanno portato alla salvezza, divenuta certa dopo l’ultima sirena. Nuovo sponsor, nuovi obiettivi e anche nuovo nucleo, dopo il colpo di spugna da cui si sono salvati soltanto coach Frank Vitucci e DJ White. Da qui inizia il sogno playoff di Torino.

MERCATO - L'Auxilium Cus ha saputo unire esperienza e freschezza. La prima dote caratterizza la regia, con il duo formato da Chris Wright e Peppe Poeta, una coppia che fornisce enormi garanzie per non rivivere i problemi dello scorso anno, quando Dawan Robinson venne tagliato e Jerome Dyson, prima di essere decisivo per la salvezza, venne limitato dalle conseguenze di un’aggressione subita in discoteca. Tra le novità, gli altri veterani sono il collante Deron Washington – che ha già vissuto la prima volta ai playoff di Pistoia e Cremona - e Valerio Mazzola. La gioventù è rappresentata dal rookie Tyler Harvey, guardia mancina capace di micidiali serie al tiro, e Jamil Wilson, ala-centro di grande eleganza. A completare le rotazioni sono Mirza Alibegovic e Abdel Fall, al vero debutto in Serie A, mentre David Okeke è soprattutto un progetto costruito su un fisico ragguardevole.

PRECAMPIONATO - La lunga ricerca del play americano, con l'arrivo in extremis di Wright, non ha disturbato la squadra di Vitucci, che ha vinto cinque gare e ne ha perse tre. Il paradosso è che Torino ha vissuto la flessione dopo aver ottenuto cinque vittorie, un andamento che ricorda la sfida di sabato scorso contro Sassari (con oltre 3.000 presenti e l’incasso in favore delle popolazioni colpite dal terremoto) con un grande primo tempo della Fiat e il -30 nei secondi 20'. Discontinuità allo stato puro, la vera minaccia per Torino.

LA SQUADRA - 0 Jamil Wilson (ala-centro, 2.10), 1 Tyler Harvey (guardia, 1.93), 2 Chris Wright (play, 1.85), 3 DJ White (centro, 2.06), 5 Mirza Alibegovic (guardia, 1.95), 8 Giuseppe Poeta (play, 1.90), 17 Deron Washington (ala, 2.03), 18 David Okeke (ala, 2.02), 20 Abdel Fall (ala-centro, 2.02), 21 Valerio Mazzola (ala-centro, 2.05), Donato Vitale (play, 1.95). Coach: Frank Vitucci

Articoli correlati

Commenti