Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Basket Serie A, L'Orlandina è pronta a stupire tutti anche in Europa

Basket Serie A, L'Orlandina è pronta a stupire tutti anche in Europa
© CIAMILLO

I siiciliani sono pronti a disputare un'altra stagione sorprendente cercando di ben figurare anche in Champions League

 

venerdì 29 settembre 2017 16:14

ROMA - Tra le formazioni più sorprendenti dello scorso campionato c'è senza dubbio la Betaland Capo d'Orlando che è stata capace di agguantare le Final Eight di Coppa Italia prima e i playoff poi grazie ad una rosa molto competitiva e al gioco frizzante proposto da coach Di Carlo. Ripetersi non sarà certo un gioco da ragazzi ma la rosa allestita dal giovanissimo direttore sportivo siciliano Giuseppe Sindoni - nominato miglior dirigente della scorsa stagione - è senza dubbio molto competitiva: in regia, ruolo che lo scorso anno è stato di Fitipaldo prima e Ivanovic, è arrivato l'esperto Engin Atsur già visto in Italia 10 anni fa con addosso la casacca della Benetton Treviso. A lui toccherà il non facile compito di aiutare i più giovani compagni di reparto Mario Ihring e Matteo Laganà. L'incombenza di trascinare dal punto offensivo i biancoblu toccherà invece a Mirza Alibegovic, reduce da una stagione più che positiva a Torino (7.8 punti e 2 rimbalzi di media), e al canadese Justin Edwards il quale lo scorso anno ha vinto il campionato ungherese con l'Albacomp. Scommessa interessante ma non certo azzardata anche l'ingaggio del giovane lituano Kulboca, ala piccola dal tiro mortifero. Kulboka si dividerà lo spot di ala piccola con il giovane Strautins, che ha lasciato Reggio Emilia in estate, e l'ucraino Denis Ikovlev, proveniente dalla massima serie polacca. Esperienza ad alto livello ce l'ha anche il francese Damien Inglis, ala forte dotata di grande atletismo. Confermatissimi invece l'ottimo Mario Delas e Vojislav Stojanovic, reduce da una stagione chiusa anzitempo per infortunio e desideroso di riscatto, i quali quest'anno saranno supportati da Jakub Wojciechowski, proveniente da Cremona

ROMA - Engin Atsur (playmaker, 193 centimetri, Germania), Mario Ihring (playmaker, 192 centimetri, Slovacchia), Matteo Laganà (play/guardia, 192 centimetri, Italia), Justin Edwards (guardia, 190 centimetri, Canada), Mirza Alibegovic (guardia, 195 centimetri, Italia), Arnoldas Kulboka (ala piccola/ala grande, 205 centimetri, Lituania), Arturs Strautins (ala piccola, 198 centimetri, Lettonia), Denis Ikovlev (ala piccola, 201 centimetri, Ucraina), Damien Inglis (ala grande, 204 centimetri, Francia), Vojislav Stojanovic (ala grande, 199 centimetri, Serbia), Mario Delas (ala grande/centro, 207 centimetri, Croazia), Jakub Wojciechowski (centro, 213 centimetri, Italia).

OBIETTIVI - L'obiettivo principale dei biancoblu resta quello di provare a ripetere quanto fatto lo scorso anno e cercare di fare più strada possibile in Champions League. Confermarsi tra le prime otto non è certo facile ma l'entusiasmo dell'ambiente e la qualità della rosa può portare a nuove sorprese e nuove imprese. 

Articoli correlati

Commenti