Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

La lezione del Bari e il calcio di Andreazzoli anti-mito senza età

La lezione del Bari e il calcio di Andreazzoli anti-mito senza età
© LAPRESSE

Nella giornata in cui il Frosinone cade per la prima volta in casa e il Palermo non va oltre il pari a Vercelli, i pugliesi rubano la scena rovinando il debutto di De Canio alla guida della Ternana. Ma il personaggio sempre più in ascesa è il tecnico dell'Empoli che si salva a Cittadella con una rete spettacolare del talento Bennacer che ricorda Maradona e soprattutto vale il primato solitario

 di Tullio Calzone

domenica 25 febbraio 2018 01:03

ANDREAZZOLI ANTI-MITO - Uno scossone che lascia quasi ogni cosa al suo posto. Eh sì, perché l’Empoli viene salvato da un Bennacer in versione Maradona e limita i danni a Cittadella con un gol del funambolico franco-algerino svezzato all’Arsenal. Allo spirare del recupero arrivano il più prezioso dei punti e il primato solitario. Insomma, alle prime armi in B, non si batte il navigato Andreazzoli, tecnico anti-mito senza età.

FROSINONE PUNITO - Cade, invece, il Frosinone contro il più micidiale Perugia di stagione complice un incredibile gesto di Soddimo che dopo aver colpito gli umbri si fa espellere mimando un fallo ingenuo e plateale. In dieci il Frosinone si blocca dopo che a Breda era servito l’ex Leali volante per evitare il peggio. Questo è il calcio, questa è la B! Restano i numeri di Longo che certificano un 2º posto a un punto dalla vetta nonostante i ko subiti a Bari e ieri in uno “Stirpe” inviolato e colmo di gente. Per gli umbri, dopo quello sul Palermo, altro successo che conferma ambizioni in cui solo il presidente Santopadre aveva creduto.

TEDINO RIPARTE - Riparte piano, invece, Tedino dopo 3 brutte sconfitte. Ma la squadra cresce e molto dipenderà dall’immediato futuro che vedrà i rosanero contro Ascoli e Frosinone al “Barbera” e, in mezzo, far visita al Parma. Con un gol e un punto nelle ultime 4 giornate, il tempo di esitare è finito, ma basta poco per ristabilire precedenti gerarchie.

BARI ESEMPLARE - L’esempio arriva dal Bari che rovina il debutto di De Canio alla Ternana con il 2º tris stagionale. Così il 3º posto è realtà. In coda l’Ascoli di Cosmi batte Castori e lo risucchia nella bagarre. Ma anche qui, verdetti tutti da scrivere.

Articoli correlati

Commenti