Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Dybala, il fratello attacca Scaloni. Il ct: «Paulo è un fenomeno»
© EPA
Calcio
0

Dybala, il fratello attacca Scaloni. Il ct: «Paulo è un fenomeno»

Tweet polemico del fratello della Joya: «Se non guadagnano soldi con te non giochi». Ma l’attaccante della Juventus chiude il caso: «Ho un ottimo rapporto con allenatore e staff»

ROMA - Ci pensa Lionel Scaloni, in diretta tv, a chiudere un caso esploso in Argentina poco prima dell'amichevole con la Colombia. Il ct dell'Albiceleste, dopo lo 0-0 contro Cuadrado e compagni, mentre commentava il match ai microfoni di TyC Sports, ha fermato Paulo Dybala, lo ha abbracciato e al giornalista ha chiesto: «Pensate che io possa avere problemi con lui? È un fenomeno, un grande, non creiamo problemi che non esistono, dobbiamo lavorare e guardare avanti». Dichiarazioni che servono a chiudere le polemiche per il tweet postato dal fratello dell'attaccante della Juventus, Gustavo, che una volta lette le formazioni non ha gradito l'esclusione dall'11 titolare della Joya e ha scritto: «Se non guadagnano soldi con te non giochi...». Parole che hanno messo in imbarazzo lo stesso Dybala (poi in campo dal 10’ della ripresa), pronto, però, a sfruttare l'assist del suo commissario tecnico. «Ho un ottimo rapporto con il mio allenatore e con tutto il suo staff - ha garantito la Joya -. Non bisogna lasciarsi influenzare da certe cose, tutti i familiari ci vogliono sempre vedere in campo e magari possono succedere queste cose che poi fanno rumore. Ma qui c'è un bel gruppo, io ho buoni rapporti con tutti e penso che bisogna concentrarsi su quello che i giocatori fanno in campo e non su quello che avviene fuori». (in collaborazione con Italpress)

Vedi tutte le news di Calcio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti