Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Liga

Vedi Tutte
Liga

Real Madrid, esagerato 10-2 al Rayo Vallecano

Real Madrid, esagerato 10-2 al Rayo Vallecano
© EPA

Rotondo successo per i blancos, che approfittano di un'ora abbondante di doppia superiorità numerica per malmenare i concittadini di Vallecas. Prima del fischio d'inizio, nuova contestazione per Benitez e Florentino Perez.

 Andrea De Pauli

domenica 20 dicembre 2015 17:53

MADRID (SPAGNA). Pirotecnico successo del Real Madrid in un derby con il Rayo Vallecano fortemente influenzato dalla repentina doppia espulsione di Tito e Raul Baena nelle fila ospiti. Nonostante il risultato esagerato e la conquista del primato, in attesa dell’Atletico impegnato a Malaga, continua a destare forti perplessità la squadra di Rafa Benitez, che al quarto d’ora del primo tempo, al momento del primo cartellino rosso, si trovava in svantaggio per 2-1.

PURA FOLLIA - Dopo gli ormai tradizionali fischi per Rafa Benitez e gli inviti alle dimissioni per il contestantissimo Florentino Perez, il Santiago Bernabeu esplode già al 3’ di gioco, per festeggiare l’immediato vantaggio firmato da Danilo, imbeccato in verticale da Gareth Bale. Una manciata di minuti, però, e cala il gelo nella cattedrale blanca a causa di due colpi di testa fotocopia di Amaya e Jozabed, che tra il 10’ e il 12’ ribaltano il risultato. L’atmosfera si taglia con un coltello e lo scatenato Jozabed insaccherebbe anche il terzo, se non ci fosse un reattivo Keylor Navas a negargli la rete. A salvare il Real ci pensa un’entrata criminale di Tito su Toni Kroos, che costa il rosso diretto al giocatore dello spericolato Paco Jemez. Con l’uomo in più, le merengues trovano presto il pari con Danilo che ricambia il favore a Bale, implacabile da pochi passi. Il vero dramma per il Rayo, però, si vive al 28’, quando una trattenuta in piena area su Sergio Ramos costa rigore e secondo cartellino giallo a Raul Baena. Dal dischetto, Cristiano Ronaldo si conferma implacabile. Ormai è un tiro al bersaglio, e dopo due tentativi di Benzema e Modric arriva anche la seconda rete personale di Bale, che s’infila per vie centrali e batte lo sconsolato Yoel.

L'ATLETICO MADRID KO CONTRO IL MALAGA

NESSUNA PIETÀ - Il Real non molla la presa e, ad inizio ripresa, completa la manita con Benzema, che calcia indisturbato a pochi metri dal portiere ospite. Il primo set si completa, prima dello scoccare del 10’, con uno spettacolare colpo di testa in tuffo di Cristiano, servito dalla sinistra da James Rodriguez. 11º rete liguera per il portoghese. Attorno al quarto d’ora, un fulminante contropiede si conclude con il passaggio vincente di CR7 per Bale, che cala il tris personale. L’Espresso di Cardiff è letteralmente incontenibile e, varcata la metà della seconda frazione, si toglie addirittura lo sfizio del poker, dopo un’involontaria sponda di un avversario. 8º centro in campionato per il gallese, che in un solo pomeriggio raddoppia il bottino personale nel torneo. Giunge a quota 11 gol, invece, Karim Benzema, che nel finale realizza gli ultimi due gol del pomeriggio blanco. La gara si conclude con12 gol complessivi. Roba da pallottoliere

RISULTATI E CLASSIFICA DELLA LIGA 

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Articoli correlati

Commenti