Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Premier League

Vedi Tutte
Premier League

Mourinho: «Il Leicester dovrebbe intitolare lo stadio a Ranieri»

Mourinho: «Il Leicester dovrebbe intitolare lo stadio a Ranieri»

Il tecnico del Manchester United torna sull'esonero del tecnico italiano: «Una scelta assurda»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 24 febbraio 2017 16:13

ROMA - «Il mio post su Instagram era un piccolo omaggio a chi ha scritto la più bella storia della Premier League». Josè Mourinho in conferenza stampa è tornato a parlare dell'esonero di Claudio Ranieri. Il tecnico del Manchester United ha prima criticato il Leicester, poi gli ha consigliato di «cambiare il nome del loro stadio, io propongo il 'Claudio Ranieri Stadium'».

MOU A RANIERI: «HAI FATTO LA STORIA, AMICO MIO»

 


LE PAROLE DI MOU - Lo Special One ha aggiunto: «Dopo aver scritto la storia più bella della Premier e una delle più belle nella storia del calcio, il Leicester si trova di nuovo al centro della scena per una decisione che ha unito tutti nel mondo del calcio. La loro, sono sincero, è una scelta molto difficile da accettare ma è importante capire cosa è diventato il calcio e bisogna reagire. Sono stato esonerato anch'io da campione in carica ma è niente rispetto a Claudio. Nessuno può fare quello che ha fatto lui e se c'è un fondo di verità nelle storie che ho sentito sul suo esonero, diventa ancora più difficile trovare le parole per giustificarlo». Le parole di Mourinho riguardano

le voci che vorrebbero i calciatori del Leicester come primi responsabili dell'addio del tecnico romano: «Penso che sia colpa di Claudio: se avesse finito dodicesimo la scorsa stagione, sarebbe stato un traguardo fantastico ma ora starebbero pensando ancora alla salvezza e lui sarebbe ancora in panchina. Ha pagato il suo successo. Probabilmente la stagione è cominciata col tipico egoismo di chi pensava a nuovi contratti, di andare via, a più soldi. È una parte del nostro mondo. Purtroppo ci sono alcuni prinicipi che sono svaniti o lo stanno facendo», ha concluso un amareggiato Mourinho. 

LEICESTER, MANCINI PARLA DI RANIERI

GOODBYE FAVOLA

 

Articoli correlati

Commenti