Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato, Kalinic in Cina: quasi fatta. Ma la clausola c'è davvero?

Calciomercato, Kalinic in Cina: quasi fatta. Ma la clausola c'è davvero?
© ANSA

L'attaccante verso il sì al Tianjin Quanjian allenato da Fabio Cannavaro. Alla Fiorentina circa 40 milioni di euro, altrettanti a lui spalmati in 4 anni

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 18 gennaio 2017 13:50

ROMA - Nicola Kalinic è a un passo dal Tianjin Quanjian. Il club allenato da Fabio Cannavaro oggi dovrebbe chiudere l'operazione di calciomercato per l'attaccante, in gol domenica scorsa nella vittoria con la Juventus. Alla Fiorentina andranno circa 40 milioni di euro, in base all'accordo tra i due club, senza attivare la famosa clausola rescissoria che probabilmente in realtà nemmeno esiste nel contratto del croato. Jorge Mendes sta spingendo per far prendere al Tianjin Diego Costa, ma l'attaccante ha ricucito lo strappo con il Chelsea. Negli ultimi giorni si era parlato anche di un'offerta di 50 milioni per Radamel Falcao, alla fine però è Kalinic la prima scelta di Cannavaro. A Kalinic il Tianjin ha offerto un contratto di circa 40 milioni per 4 anni. La Fiorentina, che lo ha acquistato dal Dnipro a circa 5 milioni di euro un anno e mezzo fa, realizzerebbe una grande plusvalenza.

Tutto sulla Fiorentina

IL DS FREITAS - La Fiorentina non perderà Kalinic a cuor leggero, ma è quasi impossibile resistere alle offerte provenienti dalla Cina: lo ha confermato anche il ds Carlos Freitas in occasione della presentazione di Sportiello: «C’è questa nuova realtà - ha detto - la Cina, che presenta cifre fuori senso e fuori mercato, ma noi siamo preparati. Kalinic vuole accettare? Abbiamo visto il suo atteggiamento in tutte le partite, quindi non credo. Sotto questo aspetto, lui è uno dei migliori che abbia mai conosciuto, lavora con una professionalità inattaccabile e non possiamo basarci sulle voci». 

VIDEO Freitas: «Cifre fuori mercato»

Notizie calciomercato

ANTOGNONI - Per Giancarlo Antognoni, rientrato da poco nell'organigramma dirigenziale della Fiorentina, sarebbe una grave perdita: «Kalinic è un giocatore importante per la Fiorentina, finora ha espresso un ottimo calcio e ha segnato tanti gol. Perderlo sarebbe molto negativo per noi. È chiaro che sostituire Kalinic non è facile, quindi la società dovrà pensarci bene.

Per Kalinic c'è un discorso aperto perché c'è il mercato, ma di certo non c'è niente. Se va via Kalinic sicuramente arriverà qualcuno non dico di pari valore, perché in questo momento è difficile, ma che possa ricoprire il suo ruolo».

VIDEO: Sportiello su Kalinic

 

Articoli correlati

Commenti