Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Juventus, Marotta: «Verratti? È del Psg, non possiamo fare follie»

Calciomercato Juventus, Marotta: «Verratti? È del Psg, non possiamo fare follie»
© EPA

Il direttore generale della Juve: «Entro fine mese Dybala rinnoverà, per Khedira dipende da lui»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 17 febbraio 2017 21:13

TORINO - «La prova di Verratti in Champions ne ha alzato la valutazione? Sicuramente, del resto è un ottimo giocatore. L’hanno avvicinato mediaticamente a noi ma è utopistico parlarne perché il Psg conta sulle sue prestazioni e noi non possiamo fare follie». Così il direttore generale della Juve, Giuseppe Marotta, ha parlato dell'accostamento di Verratti in maglia bianconera e i rinnovi di Khedira e Dybala.

KHEDIRA - «Rinnovo legato alle presenze per Khedira? Non so chi l’abbia detto, Khedira è un campione che ha vinto tanto. Al di là delle scadenze il destino è nella sua testa, affronteremo il discorso a tempo debito ma quando si tratta con questi giocatori bisogna capire se il giocatore ha ancora voglia di continuare. Noi siamo contenti di lui, quindi ben volentieri vorremmo continuare ma per il momento è un discorso che non esiste perché pensiamo al presente».

DYBALA RINNOVA - «Il rinnovo di Dybala? Siamo in dirittura d’arrivo. Stiamo aspettando il suo entourage che torni dall’Argentina, dopo speriamo di chiudere il rinnovo: crediamo di farlo entro fine mese».

LA CHAMPIONS - «Quanto contano in Champions le motivazioni e la fame? La gara del Psg va presa come esempio, per agonismo, qualità e per una serie di altri fattori. Quando nel calcio non ci sono questi ingredienti rischi di farti male da solo. Le qualità del Barcellona sono indiscutibili, forse ha avuto un approccio superficiale anche se sono enormi i meriti del Psg. Questa Juventus più pronta per andare avanti in Champions? Il nostro è stato un percorso di crescita. Da quando c’è Andrea Agnelli è presidente siamo partiti piano per poi aumentare di livello. Abbiamo acquisito una mentalità vincente e un’esperienza importante in campo internazionale. Ma non dobbiamo dimenticare che la Champions è un torneo dove le componenti della fortuna e dell’imprevedibilità sono importanti, a differenza del campionato dove vince sempre il più forte».

MAROTTA E PARATICI - «Il rinnovo mio e di Paratici? Noi siamo legati ad Andrea Agnelli e finché le cose vanno bene penso non ci siano problemi».

TUTTO SULLA JUVE

Articoli correlati

Commenti