Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Donnarumma, i giorni del sì. Ma adesso il Milan ha fretta

Donnarumma, i giorni del sì. Ma adesso il Milan ha fretta
© Getty Images

Il cugino di Raiola, Enzo, ha assistito alla sfida fra Italia e Germania Under 21: condividerà con il portiere l’intenzione di restare rossonero

Sullo stesso argomento

 

domenica 25 giugno 2017 09:35

MILANO - Enzo Raiola, cugino e diretto collaboratore di Mino, da ieri è a Cracovia dove ha assistito a Italia-Germania Under 21. Ha preso contatto con il suo assistito, Gigio Donnarumma, che dovrà certificare, in tempi brevi, la sua intenzione ufficiale di restare al Milan. Una scelta che il portiere rossonero ha preso in perfetta sintonia con la famiglia, supportata da tutte le principali componenti rossonere. Non ultimo Vincenzo Montella che ha voluto garantire al padre di Gigio, Alfonso, l’intenzione di tutelare, sempre e comunque, la professionalità ma anche l’aspetto umano del giovane portiere. Venerdì scorso, subito dopo il trionfo degli Under 16 rossoneri che hanno conquistato lo Scudetto di categoria contro la Roma, l’ad Fassone a Cesena ha confermato che aspetterà il 3 luglio per vedere se le sue certezze avranno una conferma.

RAIOLA IN POLONIA PER DONNARUMMA

URGENZA - Ma il management di Casa Milan vorrebbe, comunque, dare precise e immediate garanzie a Montella che nella settimana che sta per iniziare metterà a punto la complessa macchina organizzativa di una stagione che si presenta assai lunga, a partire dalla tournée cinese. Il turno preliminare di Europa League sarà il prologo di un lungo cammino che per molti milanisti, comunque, potrebbe sfociare nell’appendice dei Mondiali di Russia 2018. La conferma di Donnarumma nuovamente abile e arruolabile consentirebbe a Montella di pianificare anche le tappe della marcia di avvicinamento al preliminare. Infatti Donnarumma non prenderà comunque parte alla breve ma intensa tournée in Cina (14-22 luglio, due sfide contro Borussia Dortmund e Bayern Monaco), ma si presenterà a Milanello, dopo aver affrontato gli esami di maturità e un conseguente periodo di vacanza, verso il 20 luglio. La sua presenza in campo, nel primo importante test della stagione, viene considerata fondamentale dalla società rossonera.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Articoli correlati

Commenti