Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Inter, mani sul baby Pellegri

Calciomercato Inter, mani sul baby Pellegri
© ANSA

A 16 anni ha già segnato in serie A, adesso è il sogno di mezza Europa. Preziosi per lui vuole più di venti milioni

 Andrea Ramazzotti

martedì 27 giugno 2017 09:08

ROMA - In due hanno 34 anni e sono il futuro del calcio italiano per quel che riguarda il ruolo di attaccante. Sono Andrea Pinamonti e Pietro Pellegri, il primo, giocatore dell’Inter fino al 2021, il secondo obiettivo concreto del club nerazzurro. Ieri il ds Ausilio ha avuto un nuovo contatto con il presidente del Genoa Preziosi in attesa del faccia a faccia decisivo tra le parti fissato per oggi o domani. Decisivo perché l’Inter spera di arrivare a un accordo con il Grifone che preveda la cessione entro venerdì di uno degli elementi sul mercato per realizzare una plusvalenza importante per il bilancio. Contestualmente sarà raggiunta l’intesa per l’arrivo a Milano dell’attaccante sedicenne, il terzo più giovane della storia a segnare in Serie A, o del difensore Armando Izzo. Di certo però all’Inter la prospettiva di poter controllare sia Pinamonti, uno dal futuro assicurato, sia Pellegri, un ragazzo dai colpi importanti e dal notevole fiuto del gol, intriga parecchio.

QUANTO VALE? - Su Pellegri le relazioni degli scout nerazzurri sono tutte positive e anche nell’ultimo anno è stato seguito con interesse sempre crescente. Il problema è la valutazione del suo cartellino: Preziosi era orientato a chiedere 20 milioni, ma persone a lui vicini assicurano che il presidente, di fronte alle pretese della Sampdoria per Skriniar (oltre 30 milioni), sia deciso ad alzarla ulteriormente. Perché vede in Pellegri l’attaccante del futuro e non vuole rimpiangere la sua partenza. Alla porta rossoblù hanno bussato con tempi e modalità diverse il Liverpool, lo United e il Chelsea, oltre a Milan e alla Juventus.

Leggi il resto dell'articolo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio in edicola 

Articoli correlati

Commenti