Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato
0

Calciomercato Lazio, Lotito stoppa Milinkovic: «Ho già detto no a 110 milioni»

Il presidente: «De Vrij? Lo abbiamo schierato contando sulla serietà professionale del giocatore»

ROMA - "Milinkovic? Non bastano 100 milioni di euro, ne ho già rifiutati 110 milioni ad agosto". Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, rispondendo a chi gli chiede se 100 milioni potrebbero rappresentare una cifra congrua per cedere il serbo. "Quando leggo Supermarket Lazio mi arrabbio - aggiunge Lotito ritirando il premio Calabrese a Soriano nel Cimino - Non mi risulta che ho messo in vendita qualcuno. In passato non bussavano, aprivano la porta e prendevano. Oggi chiedono il permesso".

L'INTER E DE VRIJ - "De Vrij? Lo abbiamo schierato contando sulla serietà professionale del giocatore. Poi ha fatto degli errori, ma l'allenatore ha totale libertà di scelta. L'Inter con più garbo e rispetto avrebbe dovuto evitare di mettere in difficoltà psicologica il giocatore. Se il contratto era già stato firmato a gennaio, perché dici di averlo depositato solo prima della partita finale?". 

TRA VAR E CHAMPIONS - "Assieme alla goal-line-technology, il Var è stata una mia iniziativa con Tavecchio, poi nella vita, le idee si muovono con le gambe degli uomini e purtroppo gli uomini sono fallaci. Stiamo facendo di tutto per rendere sempre più credibile questo sport". La Champions è sfumata all'ultimo. "Abbiamo perso, inutile recriminare se è giusto o meno. Dico soltanto che sicuramente la Lazio quest'anno poteva meritare di stare in altri posti in classifica. Questo è stato riconosciuto obiettivamente da tutti".

TUTTO SUL CALCIOMERCATO  

 

Lotito: "Milinkovic? Ho rifiutato 110 milioni il 29 di agosto"

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina