Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Roma, Di Francesco: «Stiamo lavorando a una squadra super competitiva»
© LAPRESSE
Calciomercato
0

Roma, Di Francesco: «Stiamo lavorando a una squadra super competitiva»

Il tecnico all’indomani del prolungamento di contratto: «Con Monchi siamo sempre in contatto, il desiderio è quello di migliorare giorno dopo giorno»

ROMA - «Con Monchi ci sentiamo costantemente. Sono arrivati dei calciatori e sono molto contento, ma è ovvio che il mercato ha delle dinamiche sempre particolari e per questo parlare oggi in maniera definitiva non è possibile. Stiamo cercando però di mettere su una squadra che sia competitiva sotto tutti i punti di vista». È tutta la felicità di Eusebio Di Francesco all'indomani del prolungamento di contratto con la Roma fino al 2020. «L'auspicio per il prossimo anno è quello di una crescita generale in termini di convinzione e consapevolezza, senza sedersi su quello che è stato il passato - ha aggiunto l'allenatore giallorosso alla tv ufficiale di Trigoria -. Il desiderio deve essere quello di migliorarsi giorno dopo giorno, e non riguarda solo i giocatori ma anche tutto lo staff tecnico, compreso il sottoscritto».

Roma e Di Francesco insieme fino al 2020

Dopo aver già acquistato Coric, Marcano e Cristante, ed essere vicina all'ufficializzatone anche di Justin Kluivert, la Roma in queste ore è vicina anche alla chiusura dell'operazione Pastore col Psg. L'intenzione di Monchi sembra essere quella di permettere a Di Francesco di lavorare con la rosa il più possibile completa sin dai primi giorni di ritiro. Ritiro che si svolgerà nel centro sportivo di Trigoria. «Valutando i pro e i contro abbiamo deciso insieme alla società di rimanere qui a Roma - sottolinea il tecnico abruzzese - Mi auguro ci sia la possibilità di creare le basi tecniche, motivazionali, di compattezza di squadra e di senso di appartenenza per il futuro». Che vedrà ancora Di Francesco in panchina. Il prolungamento del contratto rappresenta per l'allenatore «motivo di grande orgoglio e soddisfazione. Dare continuità al progetto tecnico è fondamentale per poter costruire ancora meglio sulle basi dell'anno scorso - aggiunge - Dal mio punto di vista c'è da migliorare ancora tanto perché sono convinto che questa squadra e questa società hanno il desiderio di crescere insieme a me, e il fatto di avere del tempo in più è fondamentale per poter migliorare degli aspetti che forse sono mancati nella passata stagione».

Una stagione che Di Francesco definisce «straordinaria sotto tanti punti di vista, anche se c'è sempre qualche piccolo rimpianto perché avevamo dimostrato di avere le potenzialità per poter andare anche in finale contro il Real Madrid. Nel complesso generale però è stata una Champions di altissimo livello. In campionato vogliamo ripartire sicuramente con l'ambizione di fare molto meglio di quello che abbiamo fatto l'anno precedente».

Roma-Pastore: ci siamo!

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti