Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato
0

Il Real Madrid tenta Milinkovic: Lotito vuole 155 milioni

L’incontro a Roma con la dirigenza della Lazio ha gettato le basi per una trattativa. L’agente Kezman ha portato le offerte e spiegato le idee di Sergej: gli spagnoli in pole, defilato il Manchester United

ROMA - Pagare moneta, vedere cammello. Lo slogan non cambia. Si fa, se si farà, alle condizioni della Lazio, ovvero 155 milioni sull’unghia. Lotito lo ha ripetuto due giorni fa a Mateja Kezman, l’agente di Milinkovic. Lo considera più forte e con una valutazione superiore a Pogba. Non ha messo in vendita il gioiello serbo, ci tiene ogni volta a farlo sapere, ma le richieste esistono ed è pronto ad ascoltarle. Le cifre erano conosciute alla perfezione dall’ex attaccante del Psv Eindhoiven e del Paris Saint Germain, oggi procuratore del centrocampista e cliente privilegiato della Lazio, dove ha portato anche Adam Marusic (dall’Ostenda) e ha trovato un feeling immediato con uno scopritore di talenti come il ds Tare. Rapporti cordiali, strategie condivise e meditate nei dettagli da mesi. Niente è casuale o figlio dell’improvvisazione, neppure il vertice romano. Kezman, questa volta, doveva incontrare la Lazio per relazionarla sulle proposte raccolte in giro per l’Europa durante il mese di giugno e sulle idee di Sergej, attratto dall’idea di continuare a crescere e sviluppare la propria carriera in un top club e con un ingaggio faraonico. Non c’è mai stato il rischio di una collisione o di entrare in contrasto tra Milinkovic e la Lazio. Lotito e Tare peraltro lo sanno benissimo. La volontà del giocatore pesa sempre e in questo caso ancora di più, perché Kezman e Milinkovic decisero nel luglio del 2015 di strappare il contratto già pronto per essere firmato nella sede della Fiorentina per onorare la promessa fatta alla Lazio. Tre anni dopo, è chiaro, bisognerà trovare una soluzione condivisa ed è quello che sta succedendo.

Milinkovic-Savic: «Il mio messaggio ai tifosi della Lazio»



OFFERTE - L’incontro si è tenuto in un ristorante a due passi da via Veneto, nel pieno centro di Roma, dove Lotito è solito transitare. E nonostante abbia tentato di sminuirne il significato, il vertice potrebbe essere servito a gettare le basi per una trattativa non ancora iniziata, è bene chiarirlo, ma in embrione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio
 

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina