Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato
0

«Mourinho-Pogba: duro faccia a faccia nello spogliatoio»

Secondo la stampa inglese il tecnico del Manchester United avrebbe affrontato il francese («Parla con me, non con i media»), sentendosi rispondere per le rime: «Se vuoi parlarmi chiama il mio agente». E il Barcellona resta alla finestra...

LONDRA - Che i rapporti tra José Mourinho e Paul Pogba siano ormai ai ferri corti non è un mistero e ad alimentare la tensione ci ha pensato lo stesso campione del mondo, polemico dopo il 2-1 (con suo gol) rifilato dal Manchester United al Leicester nella prima giornata di Premier League. «Se non sono felice non rendo ed è meglio che non dico altro, altrimenti mi multano» ha detto il francese, facendo perdere le staffe allo ‘Special One’ che gli aveva affidato la fascia da capitano e nella conferenza post-partita lo aveva elogiato definendolo «un mostro».

IL FACCIA A FACCIA - Dopo averlo blindato dall’assalto della Juventus e soprattutto del Barcellona -dove vorrebbe portarlo il suo agente Mino Raiola – il tecnico portoghese avrebbe così perso la pazienza e, secondo quanto riporta il ‘Sun’ citando una fonte interna allo spogliatoio, avrebbe affrontato il suo ex ‘pupillo’ in duro faccia a faccia. «Se vuoi nuovamente lasciare Manchester, devi solo chiedermi di lasciarti partire. E se hai qualche problema, parlane con me faccia a faccia: non ai media», sarebbero state le parole di Mourinho secondo il tabloid inglese. Parole alle quali Pogba avrebbe replicato senza troppa diplomazia: «Se vuoi parlarmi, chiama il mio agente». Ecco così che in Inghilterra, dove il mercato è già chiuso, continuano a susseguirsi le voci di una sua cessione al Barcellona (il ‘Daily Mail’ parla di un accordo per un quinquennale da oltre 20 milioni di euro a stagione) anche se difficilmente i ‘Red Devils’ lasceranno partire un elemento cardine senza avere ora a possibilità di sostituirlo con un colpo in entrata.

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina