Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Champions Juventus, Marotta attacca: «L'arbitraggio ci fa male. Manca rispetto per l'Italia»

Champions Juventus, Marotta attacca: «L'arbitraggio ci fa male. Manca rispetto per l'Italia»

L'ad bianconero duro con la terna arbitrale: «Non cerco alibi, ma le decisioni arbitrali hanno inciso molto ed è difficile da accettare»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 16 marzo 2016 23:32

MONACO - Marotta è durissimo con la terna arbitrale. Il gol annullato a Marotta ha inciso sull'eliminazione della Juventus. Sul 3-0 sarebbe stata un'altra cosa: «Vorrei sottolineare la grande prova della squadra - dice l'ad della Juventus a Mediaset Premium - poi c'è grande rammarico. L’allenatore ha avuto grandi meriti. Il calcio è fatto di episodi ma l’errore clamoroso fatto dalla terna sul gol annullato a Morata, avrebbe cambiato la gara. Sono episodi che hanno un peso notevolissimo nella partita e penso che non si possa subire delle situazioni del genere. Speriamo che il calcio italiano venga protetto».

«A livello internazionale dobbiamo farci tutelare. Il danno non è solo per la Juve, è per tutto il calcio italiano: certi arbitraggi fanno molto male».

DOVE SEI COLLINA? - SCIPPO AL NAPOLI, COLLINA LA PIANTI?

LA RABBIA - «Il rosso non dato a Kimmich? È la prima volta che vedo queste immagini: in Europa spesso si tirano fuori cartellini rossi per episodi minori. Anche sul loro quarto gol c’era un fallo per noi, non cerchiamo un alibi contro l’arbitro ma certe direzioni non fanno bene. Tra andata e ritorno non abbiamo avuto nessun favore. Quando i calciatori e l’allenatore fanno degli sforzi per ottenere un risultato importante, ci si aspetta una arbitraggio adeguato.

Abbiamo perso contro una grandissima squadra, passare il turno sarebbe stata un’impresa e l’abbiamo sfiorata giocando la gara alla pari. Allegri è stato molto bravo a preparare la gara con un modulo con cui non avevamo mai giocato. Abbiamo fatto una partita straordinaria, adesso dobbiamo avere la forza di cancellare questo ricordo e tuffarci subito sul campionato, dove vogliamo mantenere la testa della classifica».

Articoli correlati

Commenti