Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League

Vedi Tutte
Champions League

Juventus, Allegri: «Cancelliamo il 3-0 dell'andata»

Juventus, Allegri: «Cancelliamo il 3-0 dell'andata»
© Getty Images

Il tecnico bianconero in conferenza stampa è stato perentorio. «Non pensiamo al risultato di Torino, ma alla prestazione da fare. In avanti giocheranno in tre»

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

martedì 10 aprile 2018 20:12

MADRID (Spagna) - Prima la prestazione, poi il risultato. Massimiliano Allegri è realista in vista del ritorno di domani sera a Madrid e ai suoi ha chiesto, nella conferenza stampa di prestazione di oggi, di giocare una bella partita.

Allegri, cosa si aspetta dal match di Madrid?
«Il dovere che abbiamo è quello di cancellare il 3-0 dell’andata, un risultato bugiardo per l’andamento del match. Dobbiamo fare una grande partita contro una grande avversaria. Ci serve un risultato positivo. Non sappiamo quello che può succedere durante la gara. Dobbiamo fare una prestazione giusta e tosta perché ci darà forza in vista del resto della stagione perché abbiamo un campionato e una Coppa Italia da portare a casa».

Cosa cambierà a livello tattico rispetto alla scorsa settimana?
«Mancherà Dybala e per i quattro che ho davanti giocheranno in tre. Chi? Higuain di sicuro e poi due tra Douglas Costa, Mandzukic e Cuadrado».

E’ la prima volta che le capita di giocare una trasferta svuotata dal risultato dell’andata. Vede la voglia di crederci da parte del gruppo? Che segnali ha avuto in questi giorni?
«La squadra si è allenata bene e giocherà a Madrid contro il Real una partita che vedrà tutto il mondo. Le possibilità di passare sono poche e bisognerà essere bravi e fortunati. Quasi tutte le squadre che hanno giocato la scorsa settimana in Champions hanno poi perso in campionato, a parte noi, il Barcellona e il Bayern. A Benevento c’era caldo e abbiamo sofferto. A Madrid dovremo fare una grande fase difensiva».

Che percentuale di passare il turno dà alla sua squadra?
«Sono poche le possibilità. La percentuale non la posso dire. Dobbiamo fare una grande partita e poi vedremo. Se loro segnano, dovremo fare 4 gol e sarebbe complicato. Dobbiamo fare una prestazione che farà aumentare le nostre convinzioni e la nostra autostima».

Il clima di euforia che c’è intorno al Real può aiutarvi?
«Il Real farà una partita seria perché ha tanta esperienza… Noi abbiamo pensare solo a noi stessi, a ritrovare la solidità difensiva persa a partire dalla gara contro il Milan perché poi avremo un finale di stagione importante da fare».

E’ più facile giocare contro il Barça o contro il Real?
«Sono due grandi squadre con caratteristiche diverse. Il Barcellona ha meno possesso palla rispetto al Barcellona di Guardiola, ma rimane comunque forte e pericoloso».

Vedremo a livello tattico una Juventus diversa rispetto all’andata?
«Giocheremo come se fosse una partita secca e poi vedremo quello che succederà. Non possiamo pensare in 20’ di ribaltare il risultato. Abbiamo preparato la partita in maniera diversa dopo il 3-0 dell’andata e sono molto arrabbiato per come è andata. Con un altro risultato adesso sarebbe stato tutto diverso».

Articoli correlati

Commenti