Dilettanti Lazio

Vedi Tutte
Dilettanti Lazio

Castelverde, Halauca: «Tre punti molto importanti»

Castelverde, Halauca: «Tre punti molto importanti»

Il bomber: «Sono attaccante e i miei gol li ho sempre fatti anche se non voglio parlare di quota personale da raggiungere»

 

lunedì 10 ottobre 2016 15:14

ROMA - Il Castelverde riscatta la sconfitta d’esordio col Colle di Fuori andando a imporsi per 2-1 al De Fonseca, tana di un Casilina che è tra le favorite per la vittoria del girone. Per gli uomini di mister Tripodi è stata decisiva la doppietta di Alex Halauca, attaccante 1988 di origine romena. «Non avevamo iniziato bene la gara subendo il gol dello svantaggio – ha commentato la punta -, ma la reazione della squadra è stata sicuramente importante e non era semplice contro una formazione attrezzata, appena scesa dalla Promozione. Ci hanno messo in difficoltà anche in dieci, ma noi l’abbiamo spuntata ottenendo un successo pesante».

DOPPIO SIGILLO - Dopo il gol del pareggio di Halauca, infatti, i padroni di casa sono rimasti in dieci poco dopo la mezzora e il Castelverde ha avuto la lucidità di andarsi a prendere i tre punti nel secondo tempo grazie alla seconda marcatura del suo attaccante, tra l’altro una rete molto simile alla prima. «Ne ho fatto uno di sinistro, che non è il mio piede, e uno di destro. Ma sono attaccante e i miei gol li ho sempre fatti anche se non voglio parlare di quota personale da raggiungere» ,sorride Halauca che poi parla del suo inserimento nel nuovo club. «Questa è una società che ci sta sempre vicina, a partire dal presidente Fiorini e dal dirigente responsabile della Prima categoria Fabio Gelli. Il club, comunque, non ci ha fatto richieste particolari per questa stagione: il nostro obiettivo dev’essere quello di una tranquilla salvezza da raggiungere il prima possibile».

IL CALENDARIO - Nel prossimo turno di Prima Categoria il Castelverde ospiterà un’altra squadra molto ambiziosa e reduce dalla retrocessione dalla Promozione. «Ce la vedremo contro l’Alberone e sarà un’altra partita dura. Ma noi dobbiamo scendere in campo con l’obiettivo di fare il nostro e dare filo da torcere a tutte le avversarie, poi tireremo le somme».

Articoli correlati

Commenti