Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Europa League

Vedi Tutte
Europa League

Europa League, Lione-Atalanta 1-1: il 'Papu' Gomez risponde a Traoré

Europa League, Lione-Atalanta 1-1: il 'Papu' Gomez risponde a Traoré
© EPA

Pareggio in rimonta per la squadra di Gasperini, che vola in testa al Gruppo E a +2 sui francesi e sull'Apollon e a +3 sull'Everton

Sullo stesso argomento

 

giovedì 28 settembre 2017 23:01

LIONE - L'Atalanta non smette più di sorprendere e dopo aver strapazzato l'Everton di Ronney in casa al debutto in Europa League va a prendersi un punto pesantissimo in rimonta sul campo del Lione nella seconda giornata. Un 1-1 che proietta la 'Dea' sola in vetta al Gruppo E a +2 sui francesi e sull'Apollon, capace di uscire a sua volta indenne dal campo degli inglesi (2-2).

Europa League, Lione-Atalanta 1-1: il tabellino

IL PRIMO TEMPO – Gasperini senza Toloi non abbandona la difesa a tre ma schiera cinque centrocampisti, con Hateboer e Spinazzola sugli esterni e Petagna a far coppia davanti con il ‘Papu’ Gomez. Genesio risponde con un 4-2-3-1 in cui è Diaz il terminale offensivo supportato dai trequartisti Traore, Fekir e Aouar. Nel primo tempo i bergamaschi giocano con personalità e non solo sembrano in grado di domare il Lione, ma tentano persino di fargli male come al 23’ quando - dopo un paio di chance create dai francesi con Traoré e Mariano (sventate da una deviazione di Palomino e da una parata di Berisha) – mancano clamorosamente il vantaggio: Spinazzola mette a sedere Tete con una finta e crossa al centro per Hateboer, che da ottima posizione calcia però fuori. I padroni di casa però insistono e intorno alla mezzora impegnano di nuovo Berisha con una punizione calciata da Mariano e colpiscono poi l’incrocio dei pali con un colpo di testa di Marcelo sugli sviluppi di un corner. L’Atalanta cerca di ribattere colpo su colpo e tiene botta ma a un minuto dal riposo, mentre Gasperini urla ai suoi di resistere da bordo campo, va sotto: cross di Fekir per Traorè con il tacco costringe Berisha ad un miracolo prima di avventarsi sulla ribattuta e siglare il gol dell’1-0 in tap-in.

Europa League, Lione-Atalanta 1-1: i numeri e le statisticihe del match

LA RIPRESA - Il gol subito non taglia però le gambe a Masiello e compagni, che rientrano in campo ancora più determinati e chiudono nella propria metà campo il Lione anche grazie aun correttivo tattico: dentro Castagne per Cristante con l'intento di arginare le scorribande del terzino sinistro dei francesi Mendy. Al 49' subito una palla buona per Petagna, murato da Morel in piena area, ma l'appuntamento con il pari è solo rimandato: è il 57' quando il 'Papu' Gomez va a battere una punizione dal limite conquistata da Caldara e - dopo essersi scambiato la palla con Freuler per rimetterla in gioco - beffa Lopes con il destro e fa 1-1. Gasperini sente profumo d'impresa e mischia le carte in attacco, sostituendo Petagna con Ilicic (65'), ma il Lione reagisce e sono provvidenziali il salvataggio di Castagne sul colpo di testa a colpo sicuro di Tete e la respita coii pugni di Berisha su un bolide di NDombele. Dalla panchina intanto interviene anche Genesio, che richiama in panchina Diaz e Aouar per dare spazio a Maolida e Depay (70'), mentre Ilicic si prende il giallo per un fallo su Mendy. C'è da soffrire e al 75' c'è un altro miracolo di Berisha, che si allunga su un tiro deviato da Caldara, ma poco dopo è Spinazzola a creare il panico in area francese dove un tocco di Ilicic manda poi fuori giri Castagne. Il Lione nel finale cala anche la carta Cornet (fuori Traore) ma l'Atalanta non trema ed esce dal campo con un punto d'oro. E il passaggio del turno già non sembra più un miraggio.

Europa League, risultati e classifiche

Articoli correlati

Commenti