Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Mondiale Club

Vedi Tutte
Mondiale Club

Di Maria: «Messi è il più forte di tutti»

Di Maria: «Messi è il più forte di tutti»
© AFPS

L'argentina ha parlato a www.sc.qa del Mondiale del 2022 in Qatar e non ha nascosto le ambizioni della sua nazionale.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

martedì 23 gennaio 2018 01:05

MILANO - Angel Di Maria crede che la Coppa del Mondo del 2022 avrà un grande impatto sul Qatar e su tutto il mondo arabo. Parlando a www.sc.qa durante la tournée invernale del Paris Saint-Germain a Doha, l’argentino non ha mostrato dubbi su quanto sarà importante per l’intera regione il Mondiale. “Gli stadi sono veramente impressionati e questo torneo darà una grande spinta al mondo arabo. Sono venuto a Doha alcune volte e sono sempre stato accolto bene. Nella mia carriera ho preso parte a Mondiali in grandi nazioni e fare lunghi viaggi è difficile, complicato per una squadra. Nel 2022 per la prima volta il Mondiale sarà compatto, con pochi viaggi e questo per i giocatori sarà importante”. In Qatar l’Argentina ha vinto il Mondiale Under 20 nel 1995 e Di Maria spera che questo succeda di nuovo nell’estate 2022. “Spero che sarà possibile replicare quel successo e vincere anche la prossima Coppa del Mondo: se ci riusciremo in Russia, magari vinceremo anche in Qatar. L’Argentina è sempre una delle favorite prima di tutto perché ha Lionel Messi. Ci sono altre nazionali che giocano ad alto livello come la Spagna e la Francia, ma l’Argentina è tra le migliori. Questo non vuol dire che possiamo rilassarsi: è necessario lavorare duramente per rimanere al top. I Mondiali sono diversi rispetto alle qualificazioni perché se al Mondiale non vinci, vai a casa. E’ questo che rende gli incontri veramente speciali”. Di Maria ha poi dedicato alcuni pensieri particolari a Messi: “Lui è già il più grande di tutti. Se vincesse un Mondiale lo confermerebbe, ma nessuno già adesso è come lui. Spero che il calcio dia a Messi anche la possibilità di vincere il Mondiale e sarebbe bello per tutti. Lui ha vinto tutto in carriera e ovviamente come suo amico e come argentino spero che gli riesca in Argentina”.

Articoli correlati

Commenti