MONDIALI 2018

Argentina
0

Argentina nella bufera: golpe dei giocatori, Sampaoli in un angolo 

Incredibile ricostruzione di Tyc Sports: la squadra avrebbe chiesto alla Federazione di autogestirsi per la partita contro la Nigeria, allontanando di fatto il tecnico

ROMA - Continua la delirante spedizione argentina in Russia. Al centro della bufera dopo il pari e la sconfitta che hanno incrinato pesantemente il cammino mondiale di Messi e soci c'è sempre lui. il ct Jorge Sampaoli. La fiducia del gruppo nei confronti della loro guida non è mai stata così bassa. Anzi, raggiunto il fondo del barile con la richiesta alla Federazione di cacciarlo dalla panchina, si è cominciato a scavare. Secondo Tyc Sports, visto che Sampaoli non si può esonerare (ci sarebbero, come recita il contratto firmato fino al 2020, 16 milioni di euro da pagare) una delegazione della squadra avrebbe chiesto dalla Federazione di mettere il tecnico in un angolo e lasciare che a guidare (e ad allenare) il gruppo sia un consiglio dei senatori.

Una scelta incredibile a pochissimi giorni dalla partita decisiva contro la Nigeria in programma a San Pietroburgo il 26 giugno. Il presidente della Federcalcio argentina avrebbe dapprima dato il suo assenso a questa scelta per poi fare un imbarazzante dietrofront dopo che lo stesso Sampaoli, preso da un sussulto di orgoglio, avrebbe fatto leva sul suo contratto. Un muro contro muro clamoroso che rischia di incrinare definitivamente i rapporti fra tutte le componenti della Seleccion. La ricostruzione di Tyc Sports sarebbe in seguito stata smentita dallo stesso Tapia. 

Tv argentina, minuto di silenzio dopo il ko con la Croazia

Vedi tutte le news di Argentina

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti