Moviola

Vedi Tutte
Moviola

Serie A, la moviola: Mazzoleni inguardabile, sbaglia tutto! 

Serie A, la moviola: Mazzoleni inguardabile, sbaglia tutto! 
© Getty Images

Rigori, rossi, off side. Damato, che errori! E Cervellera nega un penalty al Palermo

Sullo stesso argomento

 Edmondo Pinna

lunedì 15 febbraio 2016 09:59

ROMA - Ecco i principali casi da moviola delle sfide della 25ª giornata di Serie A.

SERIE A: CRONACHE, TABELLINI E STATISTICHE

SERIE A, LA CLASSIFICA

MAZZOLENI

FIORENTINA-INTER 2-1

La pochezza di gran parte dei nostri arbitri è nelle ultime 36 ore: da Orsato da stropicciarsi gli occhi in Juve-Napoli, al pessimo Mazzoleni (Fiorentina-Inter inizialmente era affidata all’arbitro di Schio, poi dirottato a Torino per l’improvviso forfait di Rizzoli). Pochezza figlia anche di un occhio più rivolto alle (proprie) questioni politiche che al resto da parte di chi governa l’Aia. Mazzoleni (internazionale) ha toppato: rigore negato alla Fiorentina, l’espulsione di Telles che in quel frangente non c’era, averlo graziato prima (suo il tocco di mano in area non visto) non significa cacciarlo senza motivo. Tanti errori, ci limitiamo ai più clamorosi.

Primo tempo

8’ - Gonzalo Rodriguez su Kondogbia: manca il giallo. 11’ - Telles trattiene Tallo, giallo: ma non aveva deciso di gestire? 22’ - Nel contatto Bernardeschi-Miranda, Mazzoleni dà fallo per la difesa, fischia il contatto con la gamba sinistra del viola. Poi Miranda perde l’equilibrio, si sbilancia e finisce per far cadere Bernardeschi.

Secondo tempo

8’ - Kondogbia calpesta il piede di Tello: era punizione. 15’ - Ok il gol di Borja Valero: in gioco sul cross di Ilicic e comunque Murillo fa una giocata. 19’ - Manca un rigore ai viola: cross di Zarate, Telles (già ammonito, da secondo giallo) ha il braccio destro largo. 28’ - Gomito largo (gomitata non è, ci si avvicina) di Kalinic su Murillo: da arancione.... 37’ - Telles su Bernardeschi, pallone netto, arriva un clamoroso secondo giallo! 46’ - Ok gol di Babacar (ci sono Kondogbia e Murillo) 50’ - Zarate prende per il collo Murillo: rosso suggerito dal guardalinee Passeri. 50’ - Rimessa di Nagatomo che guadagna metri, Mazzoleni fischia e fa ripetere: doveva invertire la rimessa. 51’ - Kondogbia batte le mani all’arbitro: rosso (due giornate).

CALVARESE

MILAN-GENOA 2-1

Non c’è penalty su Bonaventura Altra buona partita per Calvarese. Un solo episodio dubbio in area, ben letto dall’arbitro della sezione di Teramo. L’intervento, per quanto ruvido, di Gabriel Silva in area ai danni di Bonaventura non è da calcio di rigore (colpisce di testa). Ok l’azione che porta al gol di Bacca, Bonaventura è in off side ma si disinteressa e non interferisce con il gioco, Honda è in gioco e crossa. Manca un giallo a Suso: entra su Antonelli senza preoccuparsi del pallone.

CERVELLERA

PALERMO-TORINO 1-3

Molinaro su Quaison: fallo netto Ci sono diversi errori nella partita di Cervellera. Uno, in particolare, sull’1-2. Manca infatti un calcio di rigore per il Palermo: c’è un primo intervento molto rischioso (ma sul pallone) di Benassi su Chochev, arriva Quaison che viene toccato (sinistro sul piede destro) da Molinaro. Le altre situazioni: buona lettura sul rigore assegnato al Torino, c’è il contatto (sinistro sul sinistro) di Morganella su Immobile, che di sicuro non fa nulla per evitarlo ma ha il vantaggio sul pallone. Altro errore per Cervellera, questo abbastanza inspiegabile visto che è a pochi passi: Gonzalez entra col braccio destro in maniera ruvida sul volto di Baselli, non è una vera e propria gomitata ma è sicuramente volontaria, siamo davvero ai limiti dell’arancione. Annullato un gol a Chochev, la valutazione è corretta: Gilardino in off side quando viene servito da Rispoli.

DAMATO

SAMPDORIA-ATALANTA 0-0

Masiello, petto più che mano Tanti episodi, davvero molti gli errori dell’arbitro Damato e soprattutto dell’assistente numero uno, Posado. Subito un dubbio in area blucerchiata: Silvestre e Toloi si tengono in arresa del pallone, il difensore della Samp però rischia moltissimo visto che non guarda mai il pallone. Manca un rosso per Dodò: quella su Kurtic è una gomitata al collo, proprio sotto gli occhi del guardalinee Posado. Che è ancora protagonista negativo: al momento del lancio di De Roon, Pinilla (che poi segnerà) è tenuto in gioco da Cassani. Altro errore abbastanza grave: manca un rigore clamoroso alla Samp, Toloi arriva come un treno da dietro e spinge con il braccio destro Ranocchia alle spalle, non vede nulla neanche l’addizionale Aureliano. Chiede un altro rigore la Samp per un fallo di mano di Masiello (addizionale Valeri che aveva visuale libera): dalle immagini il pallone sembra battere prima sul costato e comunque il movimento del braccio (che si allarga) è contrario al pallone, segno che il difensore voleva toglierlo.

RUSSO

UDINESE-BOLOGNA 0-1

Mbaye, sparisce il... giallo Un episodio su tutti, tanto per inquadrare la giornata: sulla trequarti brutto fallo di Mbaye su Armero (piede sinistro sul ginocchio sinistro), Russo fischia, si avvicina con il giallo già nella mano destra, poi chiede (secondo le ricostruzioni fatte da bordocampisti e il labbiale del direttore di gara) allo stesso Mbaye chi avesse fatto fallo, il rossoblù sembra cadere dalle nuvole, il cartellino scompare nel taschino. Incredibile! Brutta svista anche per l’assistente Can B Intagliata (la mania di mandare in A guardalinee non pronti), che valuta in off side Di Natale, tenuto nettamente in gioco. Poco dopo, invece, lo stesso Totò (che segna) è in fuorigioco, netto e segnalato.

Articoli correlati

Commenti