Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Primavera

Vedi Tutte
Primavera

Primavera, Torino-Lazio 2-1, Supercoppa ai granata ai supplementari

Primavera, Torino-Lazio 2-1, Supercoppa ai granata ai supplementari
© LaPresse

Biancocelesti in vantaggio con Cardoselli, poi Berardi e Bortoluz danno la vittoria ai ragazzi di Longo

Sullo stesso argomento

 

sabato 14 novembre 2015 20:07

TORINO - La Supercoppa Primavera tra i Campioni d'Italia del Torino e i detentori della Coppa Italia della Lazio finisce 2-1 per i granata in rimonta, che si aggiudicano il trofeo al termine di una partita tiratissima e piena di emozioni, tra rigori sbagliati, gol falliti e espulsioni.

TANTE OCCASIONI - Al sesto minuto salta in piedi tutta la panchina torinista per chiedere un calcio di rigore, in effetti abbastanza evidente: Berardi entra in area, pronto a una conclusione facile, ma lo strattone di Mattia lo manda a terra e disinnesca il pericolo. L'arbitro Mainardi fa continuare. La Lazio si affaccia dalle parti di Zaccagno con Palombi, che però tira fuori, mentre il Toro ancora si lamenta contro l'arbitro, dopo una trattenuta di Quaglia (ammonito) su Debeljuh, lanciato a rete. La gara è molto aperta, soprattutto perché le due difese sembrano più timorose degli attacchi. Il primo tempo finisce stranamente a reti inviolate, viste le numerose occasioni. Ma alla prima della seconda parte, i ragazzi di Simone Inzaghi passano in vantaggio con Cardoselli, che affonda il destro nel cuore dell'area rigore granata e porta in vantaggio i romani. Il Toro sbanda visibilmente, Moreno Longo non riesce a far reagire i suoi, Auriletto perde una palla in zona pericolosa, ma Manoni a porta vuota si fa anticipare da Osei. La Lazio colleziona angoli, addirittura quattro consecutivi e su uno di questi Zaccagno è miracoloso su Mattia. Simone Inzaghi scalpita in panchina, troppe le occasioni fallite e la solita implacabile regola del calcio prende forma col sinistro di Berardi, che sottoporta raccoglie un cross basso di Carissoni: 1-1! E la Lazio è alle corde, sbanda e il Toro si guadagna subito un rigore. Sul dischetto va Martino, che però conclude lento e centrale, sui piedi di Matosevic. Piove sul bagnato per l'attaccante granata, che, dopo aver sbagliato dal dischetto, si infortuna ed esce in lacrime in barella. Si va ai tempi supplementari.

FESTA GRANATA - Nella mezz'ora di extra-time la grande occasione la spreca subito la Lazio, in una mischia in area, su cui Palombi interviene di destro alzando sulla traversa una palla comoda da un paio di metri. La squadre si allungano troppo e spesso le difese sbandano e ancora Palombi, stavolta però in fuorigioco, non riesce a far male al Torino, su un cross piovuto dalla sinistra. Al 104' la linea laziale sbaglia la copertura su un lancio lungo, su cui Bortoluz è più lesto di tutti e con l'esterno destro brucia Matosevic in uscita: 2-1! Boato sugli spalti per il vantaggio granata e festa per l'attaccante entrato al posto dello sfortunato Martino. Al 110' il Torino si vede annullare un gol di Kobon per fuorigioco, poi 3 minuti dopo doppio giallo e rosso per il capitano laziale Mattia. Poi più nulla, fino al triplice fischio, tra i sorrisi torinisti e le lacrime laziali: la Supercoppa Italiana per la prima volta finisce al Torino. 

 

Per Approfondire

Commenti