Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A: vittorie esterne per Genoa, Chievo, Empoli e Palermo

Serie A: vittorie esterne per Genoa, Chievo, Empoli e Palermo
© ANSA

Atalanta, Bologna, Torino e Verona cadono in casa: Maccarone lancia i toscani, il solito Pavoletti firma il 2-0 che condanna gli orobici. Destro sbaglia un rigore e Pepe realizza il gol vittoria

Sullo stesso argomento

 

domenica 10 gennaio 2016 16:45

ROMA - Tutte vittorie esterne. Il Genoa a Bergamo, il Chievo a Bologna, l'Empoli a Torino e il Palermo a Verona. La squadra di Del Neri resta ferma a 8 punti, mai una vittoria nelle 19 partite di campionato. Vola quella di Giampaolo, adesso al settimo posto a quota 30. Il Napoli è campione d'inverno dopo la sconfitta dell'Inter contro il Sassuolo. La Juventus giocherà il posticipo alle 20:45 contro la Sampdoria. 

ATALANTA - GENOA 0-2: Non un primo tempo memorabile. Nessuna clamorosa palla gol, se non quelle capitate al ‘Tanque’ Denis sul finire dei primi 45 minuti e a Rincon. L’attaccante argentino lascia partire una forte conclusione indirizzata verso l’angolino, ma Perin intuisce tutto ed evita l’1-0 dell’Atalanta.

Il tiro del venezuelano, invece, è deviato dalla difesa avversaria e tocca la traversa. La retroguardia nerazzurra salva il risultato al 75’ su Diego Capel, subentrato a Suso a inizio ripresa, ma non su Dzemaili: il tiro al volo dell’ex Napoli trafigge la porta di Sportiello al 79’. Passano due minuti e il Genoa va sul 2-0 con l’ottavo gol in campionato di Pavoletti.

BOLOGNA - CHIEVO 0-1: Maran è costretto al cambio già dopo soli 12 minuti. Hetemaj non ce la fa e al suo posto entra Simone Pepe, in gol durante l’ultima di campionato contro la Roma.

Al 37’ il direttore di gara assegna il rigore in favore dei rossoblù dopo l’intervento scorretto di Frey, ma Destro dagli undici metri sciupa tutto trovando la risposta di Bizzarri. Lo stesso portiere si oppone a Masina al minuto numero 70, mantenendo il risultato invariato. Pepe porta i clivensi sull’1-0 con un diagonale che non lascia scampo a Mirante.

TORINO - EMPOLI 0-1: Quagliarella parte dalla panchina e in curva spunta uno striscione che condanna la non esultanza dell’attaccante granata dopo la rete al Napoli: «Delle tue scuse ce ne freghiamo». Il tandem d’attacco della squadra di Ventura è composto da Belotti e Martinez. L’Empoli sfiora il vantaggio poco dopo la mezz’ora: il calcio di punizione di Mario Rui si stampa sulla traversa.

A fine primo tempo Martinez si divora la rete del vantaggio, pur trovandosi da solo davanti a Skorupski: il calcio al pallone non è dei migliori e la possibilità sfuma. L’1-0 dell’Empoli arriva al 56’ con il solito Maccarone, che insacca sotto le gambe di Padelli. I granata tentano di riemergere, Zappacosta mette in mezzo un buon pallone che viene però intercettato. Nonostante il forcing finale e la palla gol di Glik, l'Empoli torna a casa con una vittoria preziosissima.

VERONA - PALERMO 0-1: Si parte con una doppia occasione per l’undici di Del Neri, il protagonista è lo stesso: Emil Hallfredsson. Le due conclusioni del centrocampista islandese vengono però bloccate dall’attento Sorrentino. Il vantaggio rosanero arriva al 27’ con Franco Vazquez: il tiro si deposita nell’angolino basso di destra.

I siciliani hanno la possibilità di portarsi sul 2-0 alla metà della ripresa, ma il colpo di testa di Trajkovski è debole ed è facilmente neutralizzato da Gollini. Il Palermo torna a prendersi i tre punti e, per adesso, Ballardini è salvo. Continua, invece, l’attesa dei tifosi veronesi: 19 partite di campionato e 0 vittorie.

SERIE A, LA CLASSIFICA

Articoli correlati

Commenti