Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Serie A, Cagliari-Sampdoria 2-1: Joao Pedro e Melchiorri show, ma che papera di Viviano

Serie A, Cagliari-Sampdoria 2-1: Joao Pedro e Melchiorri show, ma che papera di Viviano
© LaPresse

La squadra di Rastelli conquista un successo fondamentale: sblocca il brasiliano al 37', poi nei minuti finali succede di tutto con il pari momentaneo di Bruno Fernandes (86') e infine il nuovo vantaggio firmato da Melchiorri (88') che decide la sfida al Sant'Elia anche grazie al grave errore dell'estremo difensore dei blucerchiati

Sullo stesso argomento

 

lunedì 26 settembre 2016 21:03

CAGLIARI - Il Cagliari stende con il minimo scarto la Samp nel posticipo della sesta giornata di Serie A: finisce 2-1 al Sant'Elia con la squadra di Rastelli protagonista (espulso per proteste nel finale il tecnico) con una prestazione bella, emozionante e convincente. Il gol di Joao Pedro al 37' è un gioiello da dividere insieme con Padoin, autore di un guizzo davvero notevole che propizia il vantaggio. Poi nella ripresa, in chiusura di gara, succede davvero di tutto e le emozioni fioccano. All'86' ci pensa il nuovo entrato Bruno Fernandes a trovare il pari che illude gli ospiti. Solo 2' dopo, infatti, arriva il pareggio di Melchiorri sull'incredibile papera di Viviano che cicca malamente il pallone fuori dall'area. Con questa vittoria gli isolani salgono a quota 7 punti, superando di slancio la Samp che resta ferma a 6 alla quarta sconfitta consecutiva.

FOTO, VIVIANO CHE ERRORE

PADOIN-JOAO PEDRO SHOW - Rastelli in partenza sceglie Borriello-Sau in attacco con Joao Pedro rifinitore. Dall'altra parte Giampaolo si affida a Quagliarella-Muriel con Alvarez subito dietro. Nei primi minuti è il Cagliari a imporre il proprio gioco fatto di tanta corsa ma anche incredibile aggressività: Isla si libera bene, cross al centro per Sau che di testa sfiora il vantaggio. Passano solo 3' ed è Murru ad impegnare Viviano che respinge con destrezza. La Samp prova riorganizzarsi, ma bisogna aspettare il 25' per vedere la prima vera risposta dei blucerchiati: Cigarini ci prova dalla distanza, ma Storari si salva in corner. Al 32' problema per Rastelli: l'ex estremo difensore della Juventus si fa male ad una gabma ed è costretto ad alzare bandiera bianca. Al suo posto in porta c'è Rafael. Il gol dei padroni di casa però è nell'aria e la gara si sblocca al 37': Padoin semina tutti sulla sinistra, arriva sul fondo, e appoggia dietro per l'attivissimo Joao Pedro che è il più lesto a chiudere in rete. Il gol mette in ginocchio la Samp che, 3' dopo, rischia anche di capitolare nuovamente: è ancora Joao Pedro a trovare Sau in profondità, ma questa volta Skriniar evita il peggio con una scivolata in bello stile. Al 40' la Samp però torna a farsi pericolosa e va vicinissima al gol con Praet, ma la sua conclusione viene deviata in corner. È l'ultimo sussulto del primo tempo che si chiude sull'1-0.

FOTO, CAGLIARI-SAMP: IL FILM DELLA PARTITA

VINCE IL CAGLIARI, MA QUANTE EMOZIONI - Nella ripresa il Cagliari dimostra di essere più in partita della Samp e anche Giampaolo si accorge della difficoltà dei suoi cercando di dare più indicazioni possibili per guidarli al pari, ma Quagliarella e compagni faticano soprattutto ad aumentare i ritmi. Al 55' c'è dunque il primo cambio per gli ospiti con Schick al posto di Muriel. Al 60' Tachtsidis ha il pallone giusto per chiudere il conto ma l'ex Genoa spreca tutto spedendo la sfera in tribuna. Al 72' è ancora il Cagliari a rendersi pericoloso ma Joao Pedro, vera spina nel fianco della Samp, viene fermato proprio sul più bello prima della conclusione in porta. Al 74' Rastelli fa uscire Sau e mette dentro Melchiorri per garantire nuova freschezza all'attacco. Dall'altra parte, al 76' , tocca a Quagliarella provare dalla distanza ma la palla va fuori di poco. Giampaolo ci crede e prova il tutto per tutto inserendo all'80' Fernandes al posto dello stanco Praet. Anche Rastelli si gioca l'ultima carta inserendo Berella per l'esausto Joao Pedro, decisamente il migliore in campo. Sembra finita, ma nei minuti finali succede di tutto: all'86' l'ex Udinese trova il varco giusto per il pari (espulso Rastelli per proteste che reclamava un fallo sull'azione che poi ha portato al gol del momentaneo pareggio), ma solo 2' dopo, all'88' è Viviano a ciccare clamorosamente il pallone in uscita su una palla assolutamente innocua permettendo quindi a Melchiorri di siglare il gol del definitivo 2-1. La rete fa impazzire il Sant'Elia: vince il Cagliari 2-1, Rastelli non sta nella pelle mentre Giampaolo è incredulo.

CAGLIARI-SAMP 2-1: TABELLINO E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti