Serie A

Vedi Tutte
Serie A

Torino-Bologna 3-0, Mazzarri cala il tris all'esordio

Torino-Bologna 3-0, Mazzarri cala il tris all'esordio
© LaPresse

In gol De Silvestri, Niang e Iago Falque. A inizio ripresa Sirigu para un rigore a Pulgar

 

sabato 6 gennaio 2018 14:27

TORINO - E' troppo presto per parlare di effetto Mazzarri, alla luce dei pochi  allenamenti svolti, ma dal punto di vista emotivo il Torino sembra aver accolto la rivoluzione in panchina come un balsamo. La squadra granata si libera con discreta facilità di un Bologna troppo compassato e riabbraccia un successo interno che mancava dal 29 ottobre.

LE SCELTE - Mazzarri sceglie di cambiare troppo e conferma il 4-3-3 immettendo solo Obi al posto di Acquah rispetto all'ultima formazione di Mihajlovic. Sul fronte opposto nessuna sorpresa: in avanti Destro è supportato dal trio Verdi-Palacio-Di Francesco.

TORO AGGRESSIVO - Al 2' si materializza già la prima occasione per il Torino generata da una verticalizzazione illuminante di Berenguer, uno dei migliori in campo: Iago Falque scatta in posizione regolare ma a tu per tu con Mirante calcia alto, forse tradito da un rimbalzo irregolare. Niang è molto attivo, svaria sul fronte offensivo e al 18' va vicino al gol: sul cross dalla sinistra di Molinaro, il numero 11 colpisce quasi in mezza rovesciata ma deve arrendersi alla reattività di Mirante.Dopo un tentativo su punizione di Verdi, si ripresenta sul palcoscenico Iago Falque che al 27' si divora un'altra rete su servizio di Baselli: il suo sinistro da ottima posizione finisce a 2 metri dal palo alla sinistra di Mirante. A sbloccare il match ci pensa De Silvestri al 38': l'ex difensore della Sampdoria beneficia di una punizione pennellata da Berenguer e di testa buca l'incolpevole Mirante.

Torino-Bologna 3-0, cronaca, tabellino e statistiche

L'INTERVENTO DEL VAR - La ripresa si apre con un episodio controverso: Molinaro entra in maniera improvvida in area su Verdi, il contatto sembra evidente ma l'arbitro inizialmente ammonisce l'attaccante rossoblù. Il Var corregge Damato che indica il dischetto: Pulgar sbaglia il primo calcio di rigore stagionale per il Bologna facendosi parare il tiro da Sirigu.

SUPER NIANG - L'errore lascia scorie nella mente degli ospiti che incassano subito il 2-0: dopo 98 giorni di astinenza, Niang interrompe il suo silenzio offensivo. Sul servizio in verticale di Iago Falque l'attaccante francese si libera di un Pulgar spaesato e fredda con il piatto sinistro Mirante. Il Bologna stenta a reagire e allora il Torino prova a mettere la cera lacca sul risultato con il tentativo d'esterno destro vicino al bersaglio di Acquah, entrato nel primo tempo al posto dell'infortunato Obi.

IL RISCATTO DI IAGO - A mandare i titoli di coda ci pensa Iago Falque che si fa perdonare gli errori del primo tempo all'85': sul servizio Boyé, entrato al posto di Niang, l'ex attaccante della Roma cala il tris con un rasoterra non potente ma estremamente efficace. Per il numero 14 si tratta dell'ottavo gol in campionato. In pieno tempo di recupero prova a iscriversi alla festa anche Berenguer ma sbatte sull'uscita tempestiva di Mirante. Il 3-0 fotografa nitidamente una superiorità lampante del Torino che ha messo alle corde il Bologna dal primo minuto abrogando quei cali di tensione che aveva avuto nelle precedenti partite. La scossa Mazzarri ha prodotto gli effetti sperati e ora durante la sosta il nuovo tecnico avrà tempo per valutare eventuali cambi di modulo, anche alla luce del mercato.

Articoli correlati

Commenti