Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Lazio, Wallace: «Voglio incorniciare la maglia di Ronaldo»
© Juventus FC via Getty Images
Serie A
0

Lazio, Wallace: «Voglio incorniciare la maglia di Ronaldo»

Il difensore brasiliano racconta il duello con Cristiano: «Si è innervosito ma poi mi ha chiesto scusa. E' stata una gara incredibile»

ROMA - «Partita memorabile. Annulla Ronaldo quando va nella sua zona e lo stesso fa con Mandzukic giocando tutto, o quasi tutto, sull’anticipo. Ha un’autorevolezza che non è propria di una riserva». Così il Corriere dello Sport-Stadio ha descritto la prestazione di Wallace, capace di anestetizzare il talento di Cristiano Ronaldo nella sua prima recita in bianconero allo Stadium. Una partita memorabile, di quelle da tramandare ai nipotini. L'emozione si percepisce nelle parole che il difensore biancoceleste ha consegnato a Globoesporte: «Durante il match Ronaldo si è un po' arrabbiato perché ho fatto uno o due falli su di lui. Sembrava nervoso ma poi è venuto a scusarsi con me. Visto che parla portoghese, è stato facile. Abbiamo scambiato due parole, si è congratulato con me e ha detto che ho fatto bene. A quel punto gli ho chiesto la maglietta e me l'ha data. La metterò in una cornice e non consentirò a nessuno di toccarla».

LE MOTIVAZIONI - Wallace racconta come ha vissuto la vigilia di Juventus-Lazio: «Durante la settimana sui social tutti dicevano che sarebbe stato molto difficile per me, che non avrei potuto fare nulla, che Cristiano non mi avrebbe fatto prendere un pallone. Ma è stato un bene per me, mi ha motivato. Mi sono messo in testa: "Devo fare una partita perfetta, non posso farla brutta, non posso essere deconcentrato. Per me è stata una gara che ha voluto dire molto, è stata incredibile».

 

Vedi tutte le news di Serie A

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti