Fiorentina

Vedi Tutte
Fiorentina

La Fiorentina è furiosa: «A che serve il Var?»

La Fiorentina è furiosa: «A che serve il Var?»

Il direttore sportivo Freitas e il tecnico Pioli si scagliano contro l'arbitro Pairetto e la moviola in campo dopo il pari con l'Atalanta

Sullo stesso argomento

 

domenica 24 settembre 2017 23:20

FIRENZE - La Fiorentina non ci sta. Dopo il pareggio beffa subito in extremis con l'Atalanta, i viola si sono infuriati con l'arbitro Pairetto per due calci di rigore netti negati: il primo è per una trattenuta di Spinazzola su Astori, il secondo è un intervento in uscita di Berisha su Gil Dias. In entrambi i casi non è stato utilizzato il Var. A fine gara il direttore sportivo del club Freitas si è sfogato in tv: "I due punti non tornano indietro. I tifosi, lo staff e la squadra sono stati penalizzati. Bisogna capire a cosa serve il Var, già a Milano contro l'Inter ci hanno sfavoriti. C'è un rigore su Astori, uno su Gil Dias. A cosa serve il Var? C'è una persona che ha a disposizione la tecnologia, perché non la usa? Gli arbitri hanno condizionato il risultato".

CHIESA NON BASTA: FREULER RIPRENDE LA FIORENTINA

LE PAROLE DI PIOLI - Subito dopo Freitas è andato giù duro anche Pioli: "L'Atalanta ci ha creato delle difficoltà, sul loro gol abbiamo sbagliato tutto. Dobbiamo lavorare meglio e crescere, l'avversario è stato forte e potevamo vincere". Questo il commento sulla direzione arbitrale: "Io non ho visto lo stesso metro, a noi mancano 2 rigori netti molto meno dubbi del loro. La trattenuta su Astori e il fallo di Berisha su Gil Dias sono evidenti.

Come ha fatto a non vedere certe cose? Gli arbitri dovrebbero scendere in campo con più serenità. Noi abbiamo delle responsabilità, ma alcune situazioni non ci sono piaciute". Chiusura sull'Atalanta e su Chiesa: "I nerazzurri sono stati un avversario molto solido e più avanti nel percorso di crescita. Non hanno rubato nulla, hanno avuto delle occasioni, ma questo risultato ci sta stretto. Chiesa ha grandi capacità e grandi caratteristiche, è giovane e troverà anche difficoltà. Stiamo lavorando per migliorarlo".

FIORENTINA-ATALANTA: NUMERI E STATISTICHE

Articoli correlati

Commenti