Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inter

Vedi Tutte
Inter

Icardi, dopo 100 giorni vuole sbloccarsi

Icardi, dopo 100 giorni vuole sbloccarsi
© Inter via Getty Images

Maurito non segna a San Siro dal 16 dicembre scorso, nell'1-3 contro l'Udinese, ed è rimasto a secco contro Lazio, Roma e Napoli. Nelle prime 9 gare interne aveva realizzato 12 gol.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

sabato 31 marzo 2018 00:48

INVIATO AD APPIANO - Tre mesi e mezzo senza gol a San Siro per uno come lui sono un’eternità. D’accordo che in questo lasso temporale Mauro Icardi ha saltato tre partite per infortunio (Crotone, Bologna e Genoa), una perché non “indispensabile” (90’ in panchina contro il Benevento) più il derby con il Milan che verrà recuperato mercoledì, ma per un attaccante come lui un simile digiuno è assolutamente anormale anche perché San Siro è lo stadio dove in questi anni si è tolto le maggiori soddisfazioni, dove ha realizzato la stragrande maggioranza delle sue 103 reti in Serie A. Negli ultimi tre incontri della formazione di Spalletti in cui è sceso in campo al Meazza, però, Maurito non ha lasciato traccia di sé nel tabellino dei marcatori: d’accordo non erano sfide facili perché le avversarie si chiamavano Lazio, Roma e Napoli, ma lui aveva abituato il pubblico di fede interista ad alte medie in questo 2017-18 che per lui era stato fino a dicembre incredibile. Nelle prime 9 sfide interne infatti Maurito aveva firmato 12 delle 17 reti che aveva totalizzato a metà dicembre. Da allora in poi ha esultato solo in trasferta: una volta a Firenze a inizio gennaio e, prima della sosta, quattro volte al Ferraris contro la Sampdoria, nell’incontro che gli ha permesso di infrangere contemporaneamente il tabù del centesimo gol sia in Serie A sia con la maglia dell’Inter.

VISTA DERBY - All’andata contro l’Hellas Icardi non ha segnato, ma ha confermato la tradizione positiva contro i gialloblù, formazione dalla quale non è mai stato sconfitto (4 vittorie e 2 pari in 6 precedenti; 4 le reti realizzate). Stavolta ci tiene a lasciare il segno per prepararsi nel migliore dei modi al derby contro il Milan, la partita più importante per lui in questo finale di stagione. Perché il ragazzo di Rosario sa che battendo i rossoneri potrebbe interrompere la loro rincorsa alla zona Champions e consentire all’Inter di fare un passo forse decisivo nella corsa al terzo o al quarto posto. La Lazio è a -1 e oggi avrà il facile impegno casalingo contro il Benevento. Non sbagliando gli appuntamenti contro l’Hellas e il Milan la posizione di classifica dei nerazzurri potrebbe migliorare e a quel punto quando la moglie-procuratrice si sederà a un tavolo con il ds Ausilio per parlare del rinnovo del contratto, trovare un punto d’accordo sul nuovo contratto di Icardi potrebbe essere più semplice. Perché, inutile nasconderlo, senza Champions le strade del bomber e del club sarebbero probabilmente destinate a separarsi.

Articoli correlati

Commenti