Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juve

Vedi Tutte
Juve

Serie A Juventus, Mandzukic: «Allegri è un grande. Lo scudetto è stato speciale»

Serie A Juventus, Mandzukic: «Allegri è un grande. Lo scudetto è stato speciale»
© ANSA

L'attaccante croato: «È stato il mister a volermi qui ed è questo il motivo principale per cui indosso il bianconero. Capisce di calcio e abbiamo un grande rapporto. Il titolo al mio primo anno? Felice di essere campione con loro»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 12 maggio 2016 19:04

ROMA - La cosa più importante per me, al mio arrivo alla Juve, è stata che lui mi ha voluto qui. Questa è stata la ragione principale del mio approdo in bianconero". Mario Mandzukic rivolge i suoi complimenti a Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus che ha sempre puntato su di lui anche quando in pochi, all'inizio della stagione, credevano nella forza dell'attaccante ex Atletico: "Ho voluto ripagare la sua fiducia, non solo quella del mister, anche della società e dei compagni di squadra - ha spiegato l'attaccante ai microfoni di Premium Sport e Sky Sport -.

Naturalmente ci è voluto un po', al principio, per conoscerci ma col tempo abbiamo costruito davvero una relazione di comprensione reciproca. È davvero una grande persona. Puoi parlarci di cose serie, ma anche scherzarci insieme. Inoltre Allegri è uno dei migliori allenatori in circolazione, che capisce di calcio. Abbiamo un gran bel rapporto".

CAMPIONE VINCENTE - Mandzukic è stato in grado negli ultimi anni di vincere praticamente tutto: in Croazia, in Germania, in Europa e nel mondo (con il Bayern Monaco) e ora anche in Italia con lo scudetto in maglia bianconera. Sedici trofei in carriera, di cui due conquistati al suo primo anno alla Juventus. Tredici gol in tutte le competizioni (incluso quello decisivo in Supercoppa), cinque assist ma anche tanto sacrificio al servizio della squadra e dell'obiettivo finale. "Sono quel tipo di giocatore che dà tutto per la squadra. La Juve è una realtà molto forte e mi sono divertito nel giocare a calcio qui. È per me un grande onore e motivo di grande orgoglio rappresentare questi colori. In carriera ho vinto tanti trofei, ma questo scudetto al primo anno in una grande squadra come la Juve è molto speciale. Seguivo molto i bianconeri da piccolo, quindi sono felice di essere campione con loro e avere la possibilità di giocarmi anche la Coppa Italia". Il Milan è avvertito.

Articoli correlati

Commenti