Juventus

Vedi Tutte
Juventus

Juventus, Marotta: «Bonucci come Pirlo? La differenza sono i 42 milioni»

Juventus, Marotta: «Bonucci come Pirlo? La differenza sono i 42 milioni»
© Getty Images

Il dirigente bianconero ha parlato prima della sfida contro il Cagliari: «Andrea arrivò da noi a parametro zero, con Leo abbiamo incassato molto. Il mercato non è chiuso, terremo gli occhi aperti»

Sullo stesso argomento

 

sabato 19 agosto 2017 17:57

ROMA - Dal mercato al tormentone Bonucci. Beppe Marotta non si tira indietro e alle domande di Premium Sport prima dell'esordio di campionato contro il Cagliari fa il punto sulla situazione in casa bianconera: «Il mercato è ancora aperto, noi abbiamo un gruppo che soddisfa in pieno le esigenze della società e dell’allenatore, ma terremo gli occhi aperti per cogliere le eventuali opportunità che potrebbero presentarcisi, anche negli ultimi giorni. L’obiettivo è sempre di migliorare il gruppo, ma non credo che manchi qualcosa in particolare. Tradotto: esigenze non ne abbiamo, ma se troveremo dei giocatori che faranno al caso nostro cercheremo di cogliere l’opportunità».

«BONUCCI? DIVERSO DA PIRLO» - Il dirigente juventino è poi tornato a parlare della questione Bonucci: «Perché è andato al Milan? Di questi tempi ogni giocatore decide il proprio destino: i contratti servono, ma quando un giocatore non vuole continuare e si impunta per andare in una società particolare, alla fine l’accordo si trova. Ma non è un nuovo caso Pirlo: Pirlo lo abbiamo preso a parametro zero, mentre per Bonucci abbiamo preso 42 milioni. Sono i fatti del calcio, non la vedo una situazione stravolgente o straordinaria. Mercato troppo lungo? Sì, dobbiamo adattarci a questa nuova situazione: faremo, assieme alle altre cinque leghe più importanti, la richiesta di far chiudere il mercato il giorno prima l’inizio dei rispettivi campionati», ha concluso Marotta.

Articoli correlati

Commenti