Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus

Vedi Tutte
Juventus

Juventus, Pjanic: «Napoli-Inter? Pensiamo a noi»

Juventus, Pjanic: «Napoli-Inter? Pensiamo a noi»
© ANSA

Il centrocampista è fiducioso: «Siamo dispiaciuti per gli ultimi risultati in campionato, ma siamo stati anche sfortunati, lavoreremo il doppio. Con Dybala facciamo a gara di punizioni, spesso vinco io»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 20 ottobre 2017 16:52

TORINO - «La squadra ha dimostrato di esserci e sono convinto che lo dimostrerà anche nelle prossime partite». La vittoria in rimonta contro lo Sporting Lisbona ha ridato morale alla Juventus che ora cercherà di rialzarsi anche in campionato. Ne è convinto Miralem Pjanic«Siamo dispiaciuti per i risultati delle ultime due partite - sottolinea a Sky Sport -. Abbiamo anche avuto un po' di sfortuna, ma fa parte del calcio e dobbiamo accettarlo. Sappiamo bene che c'è da migliorare, individualmente e collettivamente, e da dare qualcosa in più per essere più convinti e cattivi. Lavoreremo il doppio per riprendere chi è davanti e gli avversari si troveranno di fronte una Juve che non mollerà niente. La sfida tra Napoli e Inter? Ci concentriamo solo su noi stessi. Ci saranno gli scontri diretti e in quelle partite dovremo prendere punti pesanti, ma ora pensiamo alla gara contro l'Udinese, che contro di noi darà il cento per cento. Anche noi dovremo dare tutto per vincere».  

Recuperato a tempo di record dall'infortunio, il bosniaco è stato subito decisivo contro lo Sporting con una delle sue specialità, quelle punizioni sulle quali spesso fa a gara con Dybala. «Spesso vinco io, ma Paulo calcia molto bene. Ognuno calcia dal suo lato, ma potremmo anche invertirci. Ognuno calcia a modo suo, perché é una questione di sensazioni e le mie dai sedici, fino ai ventiquattro, venticinque metri, sono buone». Tornando a mercoledì, il successo contro lo Sporting pesa parecchio. «Sono tre punti pesantissimi, ottenuti contro una buona squadra, difficile da affrontare, perché è ben organizzata, fisica e concede poco - evidenzia Pjanic - Siamo andati subito sotto ed è stato importante reggere mentalmente e continuare a fare il nostro gioco. È stata una partita complicata, ma abbiamo dato tutto, volevamo la vittoria e gli sforzi sono stati ripagati. Non abbiamo ancora fatto nulla però e ora dovremo andare a Lisbona per vincere. La squadra ha dimostrato di esserci e sono convinto che lo dimostrera' anche nelle prossime partite». (in collaborazione con ItalPress)

Articoli correlati

Commenti