Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Dybala, la Joya è un Real quiz
© LAPRESSE
Juventus
0

Dybala, la Joya è un Real quiz

Un altro parcheggio in panchina, la delusione che cresce sempre più. La valutazione della Juve resta in tripla cifra: Paulo potrebbe entrare anche nell'operazione Isco

ROMA - Non è un caso, appartiene alle insoddisfazione (strisciante) di chi subisce le rotazioni di Allegri. Ma se il protagonista (?) si chiama Paulo Dybala è normale pensare che la Joya possa diventare presto una storia di mercato. Riepilogando: ti scaldi a lungo, non entri, il tuo allenatore piazza le sue tre sostituzioni durante Juve-Parma. Alla fine decidi di tagliare la corda quando la partita non è finita. E a precisa domanda “ lei, Max se n’è accorto?”, la risposta è stato un misto di ironia e constatazione: “No, probabilmente Dybala aveva freddo”. Che, detta così, ci scappa da ridere: pensate se tutti quelli che non entrano e sono costretti a restare in panchina dovessero decidere di traslocare in massa nello spogliatoio per andare sotto la doccia. Con una panchina così lunga, il regolamento non mette limiti, se quelli non utilizzati si dileguassero accanto all’allenatore - perennemente in piedi a dare indicazioni - resterebbero magazzinieri, massaggiatori e staff tecnico. Sai che risate...

Allegri: "Dybala in spogliatoio dopo 3° cambio? Aveva freddo"

UN QUIZ REAL - Dybala mai lo dirà, ma avverte il peso di questa patente di “non intoccabile” che gli hanno dato. Quando ha scelto la Juve pensava di rilevare la patente di intoccabile: ci sono stati momenti in cui lo è diventato. Ma ce ne sono stati altri di infinite pause, paturnie, respiri profondi e lista d’attesa. Per alcuni periodi è diventato il re delle rotazioni, nel senso che spesso parcheggiava in panchina. Come se non bastasse l’insoddisfazione, di sicuro ben celata da lunghi silenzi, di giocare troppo lontano dalla porta. Occhio alle sentenze affrettate, la stagione è lunga, basterà un gol (magari in Champions) per rimescolare le carte e lasciare il broncio in cantina. Ma se l’andazzo continuasse, Dybala sarebbe costretto a guardare in giro, gli estimatori sono in processione da tempo. Prima fila occupata dal Real, non fosse altro perché alla Juve piacciono diversi top in probabile uscita da casa Florentino (il primo nome da spendere è quello di Isco). Rotazioni o non rotazioni, la valutazione che la Juve darebbe sarebbe comunque in tripla cifra, alla larga da qualsiasi ipotetico saldo di fine stagione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Vedi tutte le news di Juventus

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti