Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Lazio

Vedi Tutte
Lazio

La Lazio ad Amatrice, Lotito: «Qui per portare il sorriso e futuro». Il sindaco: «Grazie!»

La Lazio ad Amatrice, Lotito: «Qui per portare il sorriso e futuro». Il sindaco: «Grazie!»
© Getty Images

Il presidente della società biancoceleste: «Non siamo qui per portare solo un sostegno materiale, ma per dare anche un supporto psicologico». Il primo cittadino del comune in provincia di Rieti: «Vedere i bambini felici è un bel momento. E’ un passo per arrivare alla rinascita, alla vittoria della Champions League. Mi aspetto che Amatrice rinasca, non siamo terremotati ma sfrattati a tempo»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 19 ottobre 2016 16:15

ROMA - Questa mattina la Lazio ha fatto visita ad Amatrice ed è stata davvero una giornata speciale e toccante. La società ha voluto dare il suo contributo ad uno dei luoghi devastati dal terremoto dello scorso 24 agosto e quest'anno la foto ufficiale è stata scattata proprio lì, in uno dei comuni più colpiti dalla tragedia di quasi due mesi fa.

FOTO LAZIO, LO SCATTO AD AMATRICE

LA SOLIDARIETÀ - È stata l'occasione anche per incontrare gli alunni dell’istituto onnicomprensivo e quella dei biancocelesti è stata una visita importante che ha portato il sorriso alle popolazioni colpite dal drammatico terremoto. Tanti bambini hanno ricevuto la solidarietà della squadra capitolina (e anche della mascotte Skeggia con la quale gli alunni hanno scattato tante foto) che dal vivo (zona rossa compresa) ha osservato le terribili condizioni nelle quali ancora si trova Amatrice.

IL RICAVATO DEVOLUTO AL COMUNE DI AMATRICE - La foto ufficiale è stata scattata davanti alla nuova scuola, costruita a tempo di record per dare la possibilità agli alunni di tornare a studiare e vivere una vita normale. Dallo scatto sarà realizzato un poster il cui ricavato sarà devoluto al Comune di Amatrice. Gli stessi giocatori, appena arrivati ad Amatrice, si sono resi conto del dramma vissuto dalle popolazioni quella notte e i video postati sui social sono davvero impressionanti: come quello di Patric che mostra un edificio crollato come un castello di carte.

FOTO, LOTITO E I GIOCATORI TRA LE MACERIE

SUI SOCIAL - Il commento dell'esterno è eloquente: «Tristezza». La visita della Lazio però ha avuto proprio l'effetto contrario e cioè quella di far vivere una giornata felice alle popolazioni vittime del terribile terremoto. Anche Keita ha pubblicato una foto su Instagram in cui mostra la squadra in silenzio e preghiera accanto alle macerie.

 

 

 

Una foto pubblicata da Keita Balde Diao? (@keitabalde14) in data:

LE PAROLE DI LOTITO - È stata grande, infatti, l'emozione, i sorrisi e la giornata di felicità regalata dalla Società Sportiva Lazio. Momenti che di sicuro hanno fatto davvero bene al popolo di Amatrice che in questi giorni difficili sta lottando per rialzarsi e ripartire dopo il 24 agosto. Claudio Lotito, presidente del club, ha voluto esprimere tutta la sua solidarietà e non sono mancati momenti di commozione: «Vorremmo portare un sorriso e la certezza di un futuro. Non siamo qui per portare solo un sostegno materiale, ma per dare anche un supporto psicologico.Il calcio ha questo grande potere mediatico e questa capacità di coinvolgere tante persone e ha l’obbligo di sostenere dal punto di vista psicologico questa popolazione. Il futuro non sarà all’insegna della cancellazione della loro identità, ma all’insegna di un miglioramento delle condizioni materiali e d’un futuro per preservare la loro identità, la loro storia e i loro affetti».

FOTO, LA LAZIO REGALA UNA GIORNATA DI GIOIA AL POPOLO DI AMATRICE

«È fondamentale: è come prendere una persona di una certa età, toglierla dalla famiglia e portarla in un centro anziani; sarà curata, vivrà bene ma avrà la morte nel cuore perché si lascerà andare non avendo più i propri affetti. Noi dobbiamo fare in modo che queste popolazioni sentano l’affetto della gente, che abbiano la certezza d’un futuro, non solo legato alla manifestazione singola ma che fino a quando non verrà ricostruita l’intera comunità, con tutte le caratteristiche e le peculiarità di questa popolazione, non si abbassi la guardia. Io conosco tutti qui, conosco le persone e  purtroppo conosco anche tante persone che non ci sono più».

VIDEO, LA LAZIO AD AMATRICE

IL SINDACO DI AMATRICE - Anche il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha espressamente ringraziato la Lazio e il mondo dello sport per la visita di oggi: «Grazie alla Lazio e al mondo dello sport. Come nel calcio, si ottengono risultati solo se ti metti in discussione. Vedere i bambini felici è un bel momento. È un passo per arrivare alla rinascita, alla vittoria della Champions League. Mi aspetto che Amatrice rinasca, non siamo terremotati ma sfrattati a tempo. Grazie per tutta la solidarietà ricevuta dal mondo, ora la mia gente si sta rimboccando le maniche. Il mio obbligo è quello di fare tutto con la massima trasparenza, nessuno dovrà approfittarsi delle opportunità che nasceranno da questo territorio».

VIDEO, ASCOLTA LE PAROLE DEL SINDACO DI AMATRICE

IL MAGGIORE CRISCUOLO - E ai microfoni di Lazio Style Channel è intervento anche il Maggiore Criscuolo. L'esercito, infatti, ha svolto un ruolo importante sin dalle prime ore dopo il sisma che ha colpito il Centro Italia: «Siamo stati impiegati nella rimozione delle macerie, prima, e poi nella costruzione di due ponti per affrontare l’emergenza. Abbiamo iniziato la ricostruzione, a partire dalla viabilità ed effettuato lo sbancamento dell’area dove ora è la scuola. Stiamo continuando con la fase di ricostruzione in altri tre comuni. Miglioreremo ancora la viabilità per arrivare ad Amatrice. Grazie alla collaborazione tra i vari enti stiamo lavorando per riportare tutto alla normalità. Con la presenza della Lazio oggi vediamo la gente rincuorata».

Articoli correlati

Commenti