Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Lazio

Vedi Tutte
Lazio

Lazio, il Psg pronto a offrire 170 milioni per Milinkovic-Savic

Lazio, il Psg pronto a offrire 170 milioni per Milinkovic-Savic
© @ Marco Rosi / Fotonotizia

I francesi preparano un’offerta choc per il serbo. Mendes il regista dell’affare. Il club biancoceleste fa muro

Sullo stesso argomento

 

venerdì 22 dicembre 2017 08:15

ROMA - Una proposta choc. Follie per Milinkovic, 170 milioni per l’asso serbo. L’indiscrezione non rimbalza da Parigi, ma viene da Roma, ne parlano operatori di mercato vicini a Lotito, bisognerà verificarne la concretezza tra qualche mese, ma c’è l’interesse e anche l’intenzione di portare a giugno l’assalto al gioiello scoperto da Tare. Il Paris Saint Germain sarebbe pronto a svenarsi per il centrocampista della Lazio, atteso da star al Mondiale in Russia, entrato di prepotenza sulla scena del mercato europeo. Si sono moltiplicate le presenze di osservatori dei principali top club a seguire le partite della squadra biancoceleste. 

Si è parlato del Manchester City e dello United di Mourinho, si è scomodato il segretario del Barcellona e lo tiene d’occhio la Juve, che non è ancora riuscita a trovare il sostituto ideale di Pogba. La Lazio fa muro ed è normale sia così. Tare ha chiesto di non rivolgere domande di mercato a Milinkovic, Peruzzi a Bergamo ha provato ad allontanare le voci: «Sergej qui sta benissimo e ci vuole rimanere a lungo, che ci siano osservatori è normale perché è appetibile, ma per il momento resta alla Lazio» ha spiegato l’ex portiere. Inzaghi e i suoi dirigenti temono che le indiscrezioni possano rappresentare una distrazione per Milinkovic (portato a specchiarsi e prendersi qualche pausa sul campo) o destabilizzare l’ambiente, sono concentrati nella corsa alla Champions, un obiettivo che permetterebbe (se raggiunto) nella prossima estate di crescere ancora aumentando ambizioni e aspettative.

Tutto sulla Lazio

DIFFERENZA - Lotito e Tare progettano una grande Lazio per il futuro, sperano di poter trattenere sino al 2019 Milinkovic, considerato il nuovo Pogba per le caratteristiche fisiche abbinate alla classe slava, a cui ora sta aggiungendo gol pesantissimi. Decide, determina, sposta le partite da solo, come ha fatto a Bergamo con l’Atalanta, permettendo a Inzaghi di rimontare con una doppietta, oppure a Marassi con la Samp, quando ha consentito alla Lazio di superare di peso la pressione fortissima dei blucerchiati. 

In pochi mesi Sergej è diventato uno dei centrocampisti più forti del mondo ed è impossibile frenare le voci, aveva rinnovato nell’inverno scorso quando il Real Madrid stava bussando a Formello. Tutti lo guardano, tutti lo vogliono. Era faticoso anche per la Juve, sino a quando non lo ha ceduto, soffocare gli interessi che si muovevano intorno a Pogba. Lo sarà a maggior ragione per la Lazio da qui all’estate, quando Milinkovic si presenterà con la Serbia al Mondiale. Sta onorando le aspettative nate nel 2015, la società lo prese quando era appena diventato campione iridato under 20.

Leggi l'articolo completo sul CorrieredelloSport-Stadio in edicola

Articoli correlati

Commenti