Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Allan: «Ronaldo non vince da solo. Napoli da scudetto»
Napoli
0

Allan: «Ronaldo non vince da solo. Napoli da scudetto»

Il centrocampista: «Occhio anche a Milan e Inter, stanno tornando per lottare ai vertici»

NAPOLI - "Stiamo provando a mettere in pratica quanto più velocemente possibile quello che ci chiede Ancelotti, non possiamo già pensare allo scudetto però vogliamo partire bene e guardare partita dopo partita. Se poi saremo in una buona posizione, allora lo scudetto diventerà uno dei nostri obiettivi". Lo ha detto il centrocampista del Napoli Allan al sito brasiliano Lance. Il 27nne brasiliano ha parlato delle avversarie a cominciare dall'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus: "Il suo arrivo in Italia aumenta la visibilità del torneo e regala un motivo in più per competere. Certo, è importante avere in Italia il calciatore che per cinque anni è stato il migliore al mondo: dimostra il fatto che i club stanno tornando a spendere e vogliono lottare per i trofei. L'arrivo di Cristiano dà molta qualità alla Juventus ma un giocatore non può vincere da solo il campionato. Noi pensiamo a noi stessi, faremo ciò che abbiamo sempre fatto e proveremo a lottare con la Juventus".

INTER E MILAN - Allan avverte anche sul ritorno di Inter e Milan: "Hanno passato - ha spiegato - dei momenti difficili, ma hanno investito molto e stanno tornando per lottare per i vertici, è una cosa buona per il campionato italiano, che torna ad essere competitivo come un tempo, lo spettacolo del campionato non può che aumentare".

I BRASILIANI AL NAPOLI - Allan ha guardato anche al passato e alla storia dei brasiliani in azzurro: "Careca ed Alemao - ha detto - hanno vinto titoli con questa maglia e ne hanno fatto la storia: vorrei seguire le loro orme. Jorginho era un calciatore molto importante per noi ma è andato via: con gli altri ragazzi che abbiamo in rosa sopperiremo nel modo migliore al suo addio. Abbiamo una rosa molto buona che ci aiuterà a fare un grande campionato. La mia esperienza di sette anni in Italia non può che aiutarmi, anno dopo anno ne guadagno in esperienza. E' il mio quarto anno al Napoli, l'ultima stagione è stata molto positiva per me. Abbiamo sempre provato a migliorare e lo faremo anche quest'anno. Proverò duramente a diventare un calciatore ancora più continuo, a migliorare i miei numeri, per aiutare il Napoli a lottare per i vertici".

Ancelotti:"La reazione dopo il gol, una delle cose più positive"

Vedi tutte le news di Napoli

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti