Roma

Vedi Tutte
Roma

Roma, Di Francesco: «Contro la Lazio partita che vale doppio»

Roma, Di Francesco: «Contro la Lazio partita che vale doppio»
© Bartoletti

Il tecnico alla vigilia del derby: «Giocherà uno tra Schick e Ünder. Assenti Perotti e Defrel. In dubbio Manolas e Florenzi»

Sullo stesso argomento

 

sabato 14 aprile 2018 14:08

ROMA - E' stata una settimana incredibile per la Roma. Prima il passaggio del turno con il Barcellona dopo un'epica remuntada, poi il sorteggio contro il Liverpool per la semifinale, e ora il derby contro una Lazio ferita per l'eliminazione dall'Europa League. Di Francesco dovrà essere bravo a gestire uomini e soprattutto emozioni:

DERBY - «Ben venga una partita come quella con Lazio. Sono partite che si preparano da sole. Va bene l’entusiasmo, ma in campo va rimessa la stessa cattiveria agonistica. La partita vale doppio, ha una storia a sé, ma è anche fondamentale per il campionato». Sulle scelte Di Francesco non si sbilancia più di tanto ma fa il punto sui giocatori a disposizione: «Non parlo della formazione, non voglio dare vantaggi a Inzaghi. Giocherà uno tra Schick e Ünder. Defrel e Perotti non ci saranno contro la Lazio. Perotti spero di riaverlo contro la Spal. Qualche dubbio anche per Manolas e Florenzi, non al meglio a causa di alcuni problemini. Farò tesoro della partita con lo Shakhtar per non ripetere l'errore».

MODULO - Il 3-4-1-2 è la svolta per la Roma? Di Francesco: «Può essere un valore aggiunto, ma quello che mi interessa è l'atteggiamento e i principi di gioco. Contro il Barcellona ho avuto risposte importanti ma non è detto che questo sia la medicina definitiva di tutto».

FORMA - Chi arriva meglio al derby? «Le situazioni del passato si annullano in questa partita. E' una storia a sé, spero di essere avvantaggiato, ma non sarà così, è una partita da prendere con le molle. Dobbiamo pensare che dall'altra parte facciano una prestazione simile alla nostra con il Barcellona, dobbiamo prepararla allo stesso modo. La fisicità è una qualità importante a certi livelli. E anche la condizione fisica, che poteva sembrare sotto le scarpe dopo la gara con la Fiorentina».

CHAMPIONS - Di Francesco fa un passo alla volta: «Non ho ancora parlato con i giocatori del Liverpool. Prima abbiamo davanti due partite importantissime. I tifosi aspettavano questa partita da 34 anni, sono contentissimo».

Articoli correlati

Commenti